Articolo

Gymnocalycium baldianum 

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia : Cactaceae 

Genere: Gymnocalycium

Specie: baldianum

Nome scientifico:  Gymnocalycium baldianum

Etimologia: Il genere Gymnocalycium dal greco gymnós=nudo e da cályx=calice: per il tubo del perianzio privo di spine, setole o peli. La specie prende il nome in onore del botanico italo-argentino Carlos Spegazzini (1858-1926) al suo sponsor J. Baldi.

Origine : Argentina, provincia di Catamarca 

Habitat: cresce in zone rocciose soleggiate, su pendii o sotto cespugli o erba che lo proteggono. Vive tra i 500 e 2000m slm

Sinonimi :  Echinocactus baldianus , Gymnocalycium platense var. baldianum 

Descrizione: piccolo cactus solitario o accestito dopo molti anni,  il fusto è appiattito o leggermente depresso, cresce fino a 13 cm di diametro. Epidermide da marrone grigiastro a blu-verde (piuttosto variabile nel colore in coltivazione, e in alcuni esemplari è quasi blu-nero). Le 9-10 ampie costole sono divise da profonde scanalature in tubercoli. Ha areole profonde con 5-7 spine radiali sottili, dritte o curve verso lo stelo, corte, di color marrone chiaro o grigio, tinte di rosso alla base.
Fiorisce dall'apice, i fiori misurano da 3 a 4 cm di lunghezza e altrettanti di larghezza, si aprono completamente alla luce del sole. Normalmente sono di colore rosso porpora molto intenso, a volte viola rosato (ma anche bianco, rosa o arancione). Gli stami sono viola, le antere e lo stigma a 6 lobi giallo biancastro. Cresce rapidamente e può fiorire già un anno dopo la semina quando misura appena 2/3cm di diametro.
Esistono anche molti ibridi con un'ampia gamma di colori dei fiori.

Coltivazione: Gymnocalycium sono piante abbastanza facili da coltivare. Richiede un substrato relativamente ricco ben drenato (meglio leggermente acido). Fornire acqua regolarmente in estate (evitando comunque ristagni) e mantenere invece asciutto in inverno. Richiede esposizione molto luminosa ma evitare l'esposizione diretta ai raggi solari in particolare nelle estati più roventi. Resistente fino a -5°C se asciutta e bassa umidità. E' necessario fornire buona aerazione in inverno altrimenti l'epidermide nuda potrebbe macchiarsi a causa di malattie fungine dovute alla umidità.

Propagazione : Semina in primavera.

 

Gymnocalycium_baldianum0111.jpg Gymnocalycium_baldianum011jj1.jpg

Articoli | 06-07-24 07:45 | Visite: 127

Bellissimi!

Commento del 08-07-2024 23:36 di Gianluca Bigliardi

« Indietro  | 932 di 935 | Avanti »