News

Schlumbergera

La pianta della settimana. Leggi la Scheda

famiglia: Cactaceae

Nomi comuni: cactus di Natale (per via del fatto che fiorisce a dicembre)

Altri nomi: Zygocactus, Epiphyllum

Habitat: foreste pluviali del Brasile.

Descrizione: E' genere epifita, cresce in natura come la maggior parte delle orchidee ovvero sugli alberi, a cavallo tra i loro rami ha corte radici e si nutre delle foglie morte che si decompongono negli incavi e dell’umidità presente nell’ambiente. E' una pianta succulenta, coltivabile in interni o nei climi miti anche all'esterno. Pianta ramificata con fusti piatti e articolati tendenti a biforcarsi. Le specie in commercio sono, per la maggior parte, ibridi. Fiori multipli con gli stami che si ergono ben sopra i petali. Il genere era prima chiamato Epiphyllum, poi Zygocactus.

Esposizione: mezz'ombra ed elevata umidità atmosferica. Utile quindi nebulizzare ogni tanto. Non esporre al sole. 

Coltivazione: dal momento in cui cominciano a crescere, in primavera tenere le piante all'aperto, ombra alta e mai al sole diretto. Predilige terreno più  fertile rispetto ad altri cactus. In inverno non dovrebbe mai stare completamente asciutto ma non appena ha terminato la fioritura non deve essere innaffiato per due settimane e poi sempre moderatamente sino alla primavera per mantenere il terreno leggermente umido. In ogni caso evitare assolutamente ristagni d'acqua. Prosperano in condizioni di elevata umidità e calore uniforme. Concimare  dalla fine dell'estate fino all'autunno (dopo la formazione dei boccioli), Gli ibridi spesso si trovano innestati su Pereskia, Opuntia o Cereus.

Temperatura: minima di 8-10°C. 

Fiori: I fiori sono tubolari, composti da più petali appuntiti di 5-8 centimetri di lunghezza e di 2-3 centimetri di larghezza. Sono generalmente di colore rosa brillante, rosso o violetto, ma ne esistono anche varietà con fiori gialli. Fioriscono a Natale (da qui il nome Cactus di Natale) se ricevono luce per non più di 10-12 ore. Affinché fioriscano occorre dare una temperatura massima di 18°C, da ottobre fino alla fioritura. La sua ampia fioritura dura per diverse settimane. 

Riproduzione: da talea estiva o primaverile. Tagliare una o più foglie con una lama ben affilata e disinfettata. Meglio un taglio corto e in una parte non troppo lignificata. Fate asciugare qualche giorno il taglio e poggiate su sabbia umida a 20/22 gradi. Le foglie emettono radici anche immerse direttamente in acqua. Quando le radici son lunghe almeno una decina di cm si trapianda in terriccio 50%sabbia e 50% torba.

 

Altre Immagini da Google

Schlumbergera_sp.__1.jpg -_Schlumbergera_trunctata_-.jpg schlumbergera_rossa500.jpg

Mer 5 Dicembre 2018 alle 18:21 | Autore: Admin | Visite: 4416

Ti potrebbe interessare anche:

16-09-2014 Haworthia attenuata

01-02-2014 Mammillaria plumosa

17-01-2014 Echinocactus ingens

07-02-2018 Lobivia Silvestri

12-01-2014 Tacitus bellus

« Precedente | Articolo 406 di 407 | Successivo »