Articolo

Obregonia denegrii

La pianta della settimana. Leggi la Scheda

Famiglia : Cactaceae

Nome scientifico : Obregonia denegrii

Sinonimi : Denegrii Ariocarpus (Fric) Marshall, In: CACT. Succ. J. Amer. 18 (4): 56, 1946, Strombocactus denegrii (Fric) Rowley In reperto. P1. Succ. (LOS.) 23:09 (1972, publ. 1974 (senza data basionym)

Nome comune : cactus Carciofo 

Origine : Messico -San vincente, vicino a Ciudad Victoria

Etimologia : Il genere prende il nome Obregonia per commemorare Alvaro Obregon (1880 - 1928) presidente del Messico.

Curiosità: E' considerata una pianta sacra per molti indiani Messicani come il "peyote" perché contiene alcaloidi simili a quelle del genere  Lophophora. Per questo motivo alcuni autori ritengono che la  O. denegrii   può essere considerata una specie di peyote. Estratti di questo cactus hanno dimostrato di avere proprietà antibiotica. 

Habitat : Obregonia denegrii vive sia in aree aperte calcaree che sotto fitti cespugli sulle pendici collinari tra ghiaia e piccole pietre. Qualche pianta  a causa dell'erosione delle pioggie viene trasportata completamente fuori della terra. Solitamente in natura cresce vicina ad altre specie succulente come lechuguilla Agave , Ariocarpus trigonus , e Astrophtum myriostigma , Mammillaria baumii, Neolloydia grandiflora, Coryphantha Palmeri, Echinocereus blanckii.

Descrizione: Cactacea molto simile all'Ariocarpus, con radice molto grossa e fittonante. E 'l'unico rappresentante del suo genere. Tubercoli molto grandi disposti a forma di rosetta a spirale, triangolari. In natura cresce quasi sempre come pianta solitaria livellato con il suolo, con l'apice affondato e lanosoAreole all'apice dei tubercoli con lana bianca, specie sulle areole giovani. Può raggiungere il diametro di circa 13-14 cm. Spine 3 o 4 di 4-15 mm di lunghezza, molto flessibili. 

Fiori: I fiori sono diurni e sono grandi fino a 2,5 cm di diametro e lunghi 2,5-3 cm; spuntano in  primavera-estate tra tra i tubercoli più giovani la lana dell'apice e sono di colore bianco. Frutto claviforme bianco con sfumature marroni, carnoso. Resta nascosto tra la lana dell'apice per alcuni mesi.

Semi: Grandi  1-1,4 mm e neri.

Coltivazione: Questa pianta ha una crescita lenta pianta e non è tra le specie più facili da coltivare perchè sono facili preda di un marciume nero che si manifesta a partire da un tubercolo, ma che rapidamente si propaga a tutto il corpo della pianta. Si trova spesso innestata ma cresce bene sulle proprie radici. Ha bisogno di un substrato minerale molto ben drenato con poca materia organica.  Richiede sole per mantenere come in natura una forma compatta e le annaffiature devono essere piuttosto frequenti in estate ma mantenere perfettamente asciutte dal mese di Ottobre o quando le temperature notturne scendono al di sotto di 10 ° C. Resiste sino a -4 °C (o meno) per un breve periodo.  Nel periodo di riposo assicurare  una buona ventilazione se è presente una elevata umidità atmosferica !

Propagazione: quasi esclusivamente da seme. Servono uno o due anni per raggiungere il diametro di 3-5 mm ma una volta che hanno raggiunto 4 anni o più sono relativamente facili da coltivare. Le piante fioriscono dopo circa 7-8 anni. 

 
4737190998_b7b2be2d73_o.jpg Obregonia_denegrii.jpg

Articoli | 23-11-13 07:39 | Autore: Admin | Visite: 7K

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

16-09-2014 Haworthia attenuata

01-02-2014 Mammillaria plumosa

17-01-2014 Echinocactus ingens

07-02-2018 Lobivia Silvestri

01-06-2019 Tacitus bellum

« Precedente | Articolo 110 di 640 | Successivo »