News

Kalanchoe beharensis

La pianta della settimana. Scheda tecnica

NOME SCIENTIFICO: Kalanchoe beharensis

 

FAMIGLIA: Crassulaceae

 

NOME COMUNE: orecchia di elefante

 

HABITAT: Originaria delle regioni meridionali del MadagascarLa Kalanchoe beharensis si presenta come arbusto perenne dal fusto eretto e non ramificato che può raggiungere oltre tre metri. In coltivazione però raramente raggiunge una altezza superiore al metro.

 

Coltivazione: La coltivazione è semplice, non richiede accorgimenti o terricci particolari. Può essere coltivata anche in piena terra nelle zone più miti o in vasi abbastanza grandi per ripararla in inverno. Aspettare che il terreno si asciughi tra una annaffiatura e l'altra.

 

Descrizione: Questa crassulacea è nota soprattutto con il nome comune di orecchia d’elefante per via delle sue grandi foglie grigie e triangolari la cui forma ricorda quelle delle orecchie degli elefanti.  Le foglie possono raggiungere una lunghezza di venti centimetri, spesso sotto la foglia presentano rugosità più o meno evidenti con peli che al sole donano loro un aspetto rossiccio in contrasto con il verde della pagina inferiore; le foglie giovani e le infiorescenze, invece, sono di colore rosso.

 

Fiori: i fiori della Kalanchoe beharensis, sono di medie dimensioni e di colore viola all’interno e giallo all’esterno e spuntano alla fine dell’inverno.

 

Propagazione: Semplice per talea di foglia, in primavera tagliare una grande foglia dalla pianta che si vuole riprodurre, interrarla solo leggermente (pochi mm) in un substrato molto poroso (ad esempio 50%sabbia e %0% perlite) e mantenere solo leggermente umido. trapiantare solo dopo che la vecchia foglia si seccherà.

 

Kalanchoe_beharensis.JPG kalanchoe_beharensis_fang_02.jpg

Lun 7 Gennaio 2019 alle 14:53 | Autore: Admin | Visite: 7177

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

29-08-2018 Il genere Kalanchoe

14-02-2018 Kalanchoe thyrsiflora

26-01-2015 Kalanchoe tomentosa

« Precedente | Articolo 408 di 415 | Successivo »