News

Cintia knizei

La pianta della settimana. Scheda tecnica.

 

Famiglia : Cactaceae 

Genere: Cintia

Nome scientifico : Cintia knizei 

 

Sinonimi :Rebutia Cintia, Cintia lecoriensis, Cintia napina. Cintia subterranea. 

Distribuzione : Ande della Bolivia a 2800-4000 di quota . 

 

Etimologia: Il genere nome nome " Cintia " prende il nome dal comune di  "Cinti" vicino Otavi, Potosi in Bolivia, terra d'origine di questa pianta. La specie "knizei" è data da "Karel Knize" che ha scoperto questa pianta. 

 

 

Descrizione :   Si tratta di un cactus solitario nano, globoso o leggermente appiattito, che diventa cilindrico quando si innesta. Il fusto cresce fino a 5 cm di diametro. Il colore può variare dal verde oliva al viola al marrone, a seconda del momento della stagione di crescita e della quantità di sole e di acqua. Solitamente l'apice è lanoso. Conta 5-6 spine corte ma solo nelle areole giovani. 

La radice è tuberosa, lunga fino a 10 cm. Per questo richiede vasi profondi. Fiori: fiorisce in primavera, sono di color giallo e misurano 3-4 cm di diametro sulla punta dello stelo, assomigliano a quelli delle Copiapoa. 

 

Coltivazione: Queste piante provengono da alte montagne dove la è forte e brillante, in inverno ha bisogno di temperature basse (0-10 °C) ma di restare asciutta; questo è importante per la fioritura e per la crescita della pianta. Hanno una spessa radice a fittone e non è facile coltivarle perchè sono inclini a marcire perchè sensibili a ristagni idrici. La si trova spesso innestata proprio per evitare problemi alla radice e per rendere più facile e veloce la crescita. Esposizione al sole in posizione molto luminosa ma tollera bene ombra leggera in estate. E' molto resistente al freddo anche a -10 °C o meno per brevi periodi. 

Parassiti e malattie : Cintia è particolarmente incline a marciume radicale, per questo è bene coltivarla in vasi piccoli ma profondi è riempiti con molto materiale inerte poroso e ben drenante. Su un innesto le piante sono più facili da far crescere, ma cresce in maniera innaturale se innaffiato troppo (soprattutto in primavera).

Propagazione: da Seme, i semi possono essere seminati in primavera o in estate. Le piante non devono essere disturbate finché non radicano.

Tassonomia: Questa pianta è stata scoperta dal noto ceco collezionista di cactus Karel Knize nel 1969, ma non formalmente descritta fino al 1996. Dato che la pianta era diversa da tutte le specie già note, è stato creato un nuovo genere che chiamarono Cintia (provincia del luogo della scoperta).Al momento il genere Cintia conta solo una specie.

 

Cintia_knizei2.jpg 467160962_6ed9966113.jpg

Dom 29 Giugno 2014 alle 10:00 | Autore: Admin | Visite: 4721

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

15-06-2019 Agave parryi

25-05-2019 Gymnocalycium bruchii

18-05-2019 Mammillaria microhelia

03-05-2019 Escobaria minima

26-04-2019 Crassula pyramidalis

« Precedente | Articolo 96 di 431 | Successivo »