Articolo

Euphorbia milii

La pianta della settimana. Scheda tecnica.

 

Famiglia: Euphorbiaceae

Genere: Euphorbia

Sinonimi: Euphorbia splendens var. milii

Nomi comuni: corona di spine, corona di Cristo, Spine di Cristo

Habitat: Madagascar

 

Etimologia: il nome del genere deriva da Euphorbos, medico persobnale di un re della Mauritania, che intuì per primo la pericolosità dei principi attivi contenuti in questo genere di piante (54 a.C.). Il nome della specie, milii rico ricorda il barone Milius, governatore della Guyana e di Réunion, che introdusse questa pianta in Francia nel 1821.

 

Descrizione: Pianta comune, facile da trovare nei giardini dei nonni, è conosciuta col nome di 'corona di Cristo' (a causa delle sue spine e dei fiori di colore rosso che ricordano le gocce di sangue. E' un arbusto spinoso sempreverde, i rami tendono a lignificare col tempo, in natura raggiunge fino a 2 metri, da noi raggiunge un'altezza massima di 40-50 centimetri ed un'ampiezza di 20-30. Non tollera temperature inferiori ai 7-10°C, per questo alle nostre latitudini è preferibile coltivarlo in vaso o come pianta da appartamento.  

I fusti sono sottili, eretti, legnosi, ramificati e spinosi, con spine che possono raggiungere i 5 centimetri di lunghezza. Nella sezione più giovane dei fusti ha foglie ovato-lanceolate di colore verde chiaro, lunghe circa 3,5 centimetri e larghe 2. 

Fiori: I fiori sono delle infiorescenze a ciazio tipiche delle euforbie, piccole e giallastre, piuttosto insignificanti, ma circondate da due vistose brattee cuoriformi, di colore principalmente rosso/rosa, ma esistono cultivar ibridi con fiore bianco, crema, o lilla.

 

Coltivazione: Richiede una posizione molto luminosa al riparo dalle correnti fredde, dove la temperatura minima non scenda mai al di sotto dei 10-12°C, pena la caduta delle foglie. In estate il vaso può essere posizionato all'aperto, sempre in posizione soleggiata ed asciutta, riparata dalla pioggia. Il terriccio deve essere ben drenato, va bene anche la composta base: 1/3 sabbia, 1/3 terra da giardino e 1/3 terriccio di foglie. Va annaffiata ogni 2 settimane in primavera ed una volta alla settimana in estate, lasciando sempre asciugare il terriccio tra un intervento e l'altro. In autunno le annaffiature vanno diradate, per essere sospese in inverno, periodo nel quale la pianta entra in riposo vegetativo. Le concimazioni devono essere moderate e si effettuano 2-3 volte nel periodo estivo, con un concime ad alto contenuto di potassio, che stimoli la produzione di fiori. Dopo il rinvaso bisogna aspettare circa due settimane per effettuare la prima annaffiatura per evitare malattie funginee all'apparato radicale.

 

Propagazione: Per talea. Alcuni coltivatori consigliano di non lasciare asciugare il taglio ma solo di fermare il lattice con acqua fredda e interrarlo per appena 1cm su un substrato di pura pomice o sabbia. Riporlo in zona calda e tenere sempre leggermente umido sino a radicazione avvenuta.

euphorbia_milii_440.jpg Euphorbia_Milii_flowers.jpg 20160724_094815.jpg

Articoli | 24-07-16 09:57 | Autore: Sergio | Visite: 9K

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

20-06-2020 Euphorbia schubei

18-07-2020 Euphorbia neohumberti

24-04-2020 Euphorbia pugniformis

02-04-2020 Euphorbia polygona

17-02-2020 Il genere Euphorbia

« Precedente | Articolo 315 di 653 | Successivo »