Articolo

Euphorbia susannae

La pianta della settimana. Scheda tecnica.

 

Famiglia : Euphorbiaceae

Genere: Euphorbia

Nome scientifico :  Euphorbia susannae

Sinonimi: Euphorbia suzannae

Origine :  Provincia del Capo, Sud Africa

Habitat: cresce in piccole popolazioni su terreno molto sabbioso e sassoso, spesso con quarzo bianco sulla superficie. Si trovano sia in luoghi assolati sia all'ombra di piccoli arbusti. La maggior parte delle piante cresce completamente interrata con solo le punte degli steli ad di sopra del livello del suolo, alcuni esemplari crescono totalmente fuori dal suolo e formano cuscini a forma di mezza sfera.

Etimologia : Questa specie è stata scoperta nel 1925 dal Dr. John Muir ma è stata descritta quattro anni più tardi dal Dr. Marloth che la chiamò Susanna proprio come sua moglie. Tra l'altro, il nome di questa donna era (secondo alcuni autori) Suzanna, con az, da qui il sinonimo Euphorbia suzannae.

Descrizione: Solitamente forma piccoli cespi, emisferici fino a 10 cm di altezza e 3o cm di diametro. Cresce abbastanza veloce. I gambi hanno tubercoli prominenti, innocui di colore verde/marrone. Foglie: ha setole corte sugli steli giovani. Fiori: ciazi verde/marrone in autunno o in primavera. In coltivazione si trova spesso ibridata con E. bupleurifolia.

Coltivazione : è semplice da coltivare. Questa specie è dormiente in inverno ma può essere annaffiata moderatamente tutto l'anno, tranne nel mese più freddo dell'inverno inquanto marcirebbe facilmente. Posizionare in luogo non troppo soleggiato perchè le piante coltivate in pieno sole tendono al giallo e bruciare un po'. Può tollerare temperature fino -4 °C (-10 ° C se le radici sono tenuti a secco)

Propagazione: Seme o talea. La germinazione avviene entro 3 settimane. Se invece si prova a riprodurre per talea,   ricordatevi di lasciare asciugare per almeno una settimana il taglio, altrimenti la talea inerorabilmente marcirà. E' meglio lavare il taglio per rimuovere il lattice con acqua tiepida.

 

Attenzione che come tutte le Euphorbiacee la linfa lattiginosa bianca (lattice) è velenosa e particolarmente pericolosa per gli occhi, la pelle e le mucose.

 

Euphorbia_suzannae.jpg SucculenteEuphorbia_susannae.JPG

Articoli | 08-08-14 16:23 | Autore: Sergio | Visite: 7K

Nascondi 1 Commenti

Descrizione molto chiara ed esauriente anche per parte storico-etimologica.

Commento del 03-09-2020 18:19 di Utente Non Registrato

Ti potrebbe interessare anche:

20-06-2020 Euphorbia schubei

18-07-2020 Euphorbia neohumberti

24-04-2020 Euphorbia pugniformis

02-04-2020 Euphorbia polygona

17-02-2020 Il genere Euphorbia

« Precedente | Articolo 160 di 652 | Successivo »