Articolo

Rebutia Heliosa

La pianta della settimana. Scheda tecnica.

 

Famiglia : Cactaceae

Genere:   Rebutia

Nome scientifico : Rebutia heliosa (Rausch 1970 )

Sinonimo : Aylostera HELIOSA 

Origine: Bolivia  

Habitat: Cresce nelle zone di montagna ad una altitudine tra i 2500 3000 metri sopra il livello del mare

Etimologia: Il genere "Rebutia" deriva da  "Pierre Rebut" un esperto di cactus francese del 19mo secolo. Le specie "HELIOSA" viene dal greco "helios" = sole, con riferimento alle spine disposte come i raggi del sole appunto.

Descrizione: Si tratta di una pianta nana che forma rapidamente un raggruppamento di teste minuscole.  Il fusto cresce al massimo sino a 2,5cm e raramente supera i 3cm. 

Areole : Piccole , marroni. 

Spine : 10-14, Corte, color argento , dense e pettinate, coprono quasi completamente il piccolo fusto. 

Radici : Carnose a fittone 

Fiore : grande , rosso-arancio, a forma di imbuto. raggiunge 4 cm di diametro e 5 cm di lunghezza 

Fenologia : fiorisce in primavera e i fiori durano una decina di giorni.

Coltivazione: Queste piante provengono da zone montuose, gradiscono luce brillante, e posizioni fresche e asciutte in  inverno affinchè fiorisca la stagione successiva. Infatti senza questo periodo invernale fresco (0-10 °C) l'anno successivo non fiorisce e fatica a germogliare. Hanno una spessa radice a fittone ma è incline a marcire perchè molto  sensibile ai ristagni d'acqua, spesso per questo motivo la si commercializa innestata per rendere più facile aa coltivazione. Anche se preferisce posizioni soleggiate può tollerare ombra alta/leggera. Ha bisogno di un vaso alto ma non troppo ampio con miscela ben drenante. E' molto resistente al freddo, tollera sino a -10 °C per brevi periodi di tempo (all'asciutto). 

Propagazione: si possono tagliare le piccole teste che crescono lateralmente alla base oppure può essere riprodotta da semi. I semi possono essere seminati in primavera o in estate quando le temperature si assestano tra i 20 e i 30 gradi.

 

Altre foto da google...

 

 

ebutiaheliosasolisioidesRH2612-vi.jpg jdv1206403000j.jpg Rebutia_heliosa_1.jpg

Articoli | 30-09-14 15:15 | Autore: Sergio | Visite: 6K

Nascondi 1 Commenti

Ottime le informazioni; erano quelle che cercavo. Grazie.

Commento del 27-10-2020 10:39 di Utente Non Registrato

Ti potrebbe interessare anche:

09-02-2013 Rebutia krainziana (Syn: Rebutia marsoneri

« Precedente | Articolo 170 di 651 | Successivo »