Articolo

Cleistocactus winteri

La pianta della settimana. Scheda tecnica

 

Famiglia : Cactaceae

Nome scientifico: Cleistocactus winteri (ma lo si trova spesso nomenclato con Hildewintera aureispina)

Nome comune: Golden Rats Tail (coda di topo d'orato)

Origine: Argentina, Bolivia (Provincia di Florida) e Uruguay

Habitat:  La pianta in natura cresce in terreni umiferi.

Sinonimi: Hildewintera aureispina, Winteria aureispina, Winterocereus aureispinus, Loxanthocereus aureispinus, Bozicactus aureispinus, Cleistocactus aureispinus

Etimologia: Il primo nome (Hildewintera) deriva dalla sorella di Friedrich Ritter noto scopritore di questo e di molti cactus. Aureispina ovviamente per via della spinagione color oro.

Descrizione: Pianta comune, facilmente reperibile in commercio ma molto interessante. Si tratta di un cactus a crescita abbastanza rapida con lunghi rami pendenti o striscianti molto simila al genere Chamaecereus.  I tanri rami possono crescere sino a 1metro o più e raggiungono un diametro di circa 2,5 cm. Spine: Ha molte corte ispide spine color oro che ricoprono completamente la superficie dei fusti tanto da non far vedere il colore dell'epidermide. Fiori: tubolari, appariscenti, color arancio vivo o rosa-salmone, lunghi da 4 a 6 cm e 5 cm di diametro. Vengono prodotti solo su rami maturi di alcuni anni e rimangono aperti per molti giorni (7/10gg) in primavera o all'inizio dell'estate. Frutta: i frutti sono verdi e grandi 1 centimetro.

Coltivazione: Semplice.  Cleistocactus winteri non richiede particolari cure. Ha bisogno di una posizione luminosa ma meglio se non esposta in pieno sole. Usare mix drenante ma leggermente più ricco rispetto agli altri cactus. Annaffiare regolarmente in estate, ma lasciare asciugare completamente prima di ripetere l'annaffiatura. Durante i mesi invernali meglio mantenere asciutto il pane di terra. Può essere opportuno nebulizzare in inverno per non far seccare alcuni rami. Per la crescita vigorosa è oppurtuno rinvasare almeno ogni due anni. Il vaso può essere appeso in modo che i rami ricadano verso il basso.

Malattie:  Anche se si tratta si una pianta robusta questo cactus è spesso colpito dalle cocciniglie che si annidano tra terrae le numerose spine.

Propagazione: per talea in primavera (lasciare asciugare bene i tagli) Poi ripiantare in terreno mantenuto sempre leggermente umido. Per seme seminare in un mix terreno ben drenato e sabbioso (germinano in 14-28 giorni a circa 20/25° C)

Note: in commercio si trova la forma crestata che è estremamente affascinante e facile da mantenere

 

 

 

IMG_0677kl.jpg Hildewintera-aureispina.jpg

Articoli | 02-05-15 07:50 | Autore: Sergio | Visite: 9K

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

06-10-2020 Opuntia monacantha

16-10-2020 Crassula marnieriana

30-09-2020 Delosperma lehmannii

15-09-2020 Lithops divergens

02-09-2020 Thelocactus setispinus

« Precedente | Articolo 227 di 640 | Successivo »