Articolo

Mammillaria elongata

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia : Cactaceae

Nome scientifico :  Mammillaria elongata

Origine :   Messico centrale (Hidalgo, Guanajuato e Queretaro).

Habitat: vive generalmente ad una altitudine di 1200-2400 m. 

Nomi comuni: Lady Fingers

Etimologia : "elongata" sta per allungata.

Sinonimi :  Neomammillaria elongata, Cactus elongatus, Leptocladodia elongata, Krainzia elongata, Chilita elongata, Mammillaria stella-aurata

Sinonimi eterotipica: M. elongata var anguinea, M. elongata var densa, M. elongata var echinata, M. elongata var intertexta, M. elongata var rufrocrocea, M. elongata var stella-alone, M. elongata var straminea, M. elongata var subcrocea, M. elongata var tenuis, M. elongata var viperina

Descrizione: M. elongata è una piccola succulenta che con l'età si riempie densamente di corti fusti eretti. I fusti sono cilindrici ed allungati, simili a dita,di  1-3 cm di diametro e 3-10 cm di lunghezza. Ha radici corte, brevi e fibrose.
I fusti hanno tubercoli conici disposti a spirale. All'ascella sono nudi. Ha da 14 a 25 spine radiali giallo oro/brune lunghe sino a 1cm e disposte come una stella. La spina centrale è raramente presente

Fiore: Spunta in primavera nella parte superiore dei fusticini, sono di colore biancastro, giallo pallido o rosa, sono piccoli, sino a 1cm di lunghezza e di diametro. Alle nostre latitudini può fiorire anche una seconda volta ini estate.

Frutto: come le mammillarie, Rosa/rosso da maturo

Coltivazione: Facile. Si tratta di una specie comune, spesso in commercio si trovano cultivar ibride o sottospecie come la 'echinaria' (che ha 2-3 spine centrali scure).
Gradisce pieno sole o comunque posizione luminosa per gran parte della giornata, questo favorirà crescita e fioritura. Se coltivata in vaso usare vasi poco capienti e con terriccio ben drenato. Acqua regolarmente dalla primavera all'autunno evitando ristagni. In inverno mantenere asciutto o in giornate calde vaporizzare anche per allontanare ragnetti rossi. E' abbastanza resistente al gelo se mantenuto asciutto (-4 °C). Col tempo alcuni steli possono mummificare e seccare, i nquesto caso rimuoverli manualmentesemplicemente tirandoli verso l'alto. I buchi verranno presto riempiti nuovamente alla ripresa vegetativa.

Propagazione : I fusti laterali possono essere separati e messi a radicare singolarmente su sabbione leggermente umido in primavera.

Nota: in commercio si trova la forma cristata molto particolare ed apprezzata per via della sua forma contorta che la fa sembrare un cervello (ultima foto)

 

Altre foto da Google

mamm_elongata.jpg Mammillaria_elongata_ssp._echinaria.jpg Mammillaria-elongata-cristata.jpg

Articoli | 25-07-15 07:25 | Autore: Sergio | Visite: 9K

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

13-05-2020 Mammillaria backebergiana

09-04-2020 Mammillaria polythele

16-10-2019 Mammillaria bertholdii

13-02-2009 Il genere Mammillaria

23-09-2019 Mammillaria humboldtii

« Precedente | Articolo 242 di 640 | Successivo »