News

Aeonium arboreum

La pianta della settimana. Scheda tecnica

 

Famiglia : Crassulaceae

Nome scientifico :  Aeonium Arboreum var. artopurpureum

Etimologia: il nome Aeonium deriva dal greco aionios, “eterno”, a indicare che la pianta resiste alla siccità anche molto prolungata.

 

Origine : l'origine è incerta ma molto probabilmente si tratta di una cultivar derivata da specie delle isole Canarie e del nord Africa.

Nomi comuni: rosa nera, testa nera, Albero Nero

 

Sinonimi : Aeonium manriqueorum "atropurpureum"

 

Descrizione: Succulenta rustica molto apprezzata e diffusa nei giardini mediterranei per via delle rosette simmetriche.  Forma cespugli di fusti legnosi e ramificati, più o meno lunghi, sino a 50cm (max 1metro) con in cima rosette di foglie carnose. In primavera-estate produce piccoli fiori bianchi da grappoli dalla sommità delle rosette (gialli o rosa a seconda della varietà). Alcune varietà sono molto apprezzate per le foglie color porpora tendenti al nero o al rosso scuro (Es cultivar ' Zwartkop').

Coltivazione: Facile. Nei climi miti può essere coltivato in piena terra ma cresce bene anche in vaso con un substrato fertile e ben drenato. Se coltivato in vaso per una corretta e omogenea crescita rinvasare ogni 3/4 anni. Va esposto in posizione riparata e soleggiata. Dalla primavera all'autunno gradisce innaffiature abbondanti ma diradate (senza ristagni) in inverno tollera brevi gelate se tenuto all'asciutto.

 

Moltiplicazione: Si propaga facilmente per talea asportando una rosetta con una piccola parte di fusto. Lasciar asciugare il taglio dopodichè poggiarla o interrarla pochi mm su substrato sabbia o perlite mantenuta leggermente umida. Dopo alcune settimane quando ha emesso qualche radice può essere trapiantata definitivamente in un vaso con terriccio per piante grasse.

 

Altre foto da Google

Aeonium_arboreum_.jpg Aeonium_arboreum_Zwartkop.jpg aeonium-arboreum-var-atropurpureum-z1-2030631.jpg

News | 02-08-2016 15:47 | Autore: Sergio | Visite: 3970

Nascondi 1 Commenti

Come bisogna curarla

Commento del 16-10-2019 17:15 di Utente Non Registrato

Ti potrebbe interessare anche:

28-04-2018 Aeonium sedifolium

16-02-2017 Aeonium aureum

« Precedente | Articolo 328 di 579 | Successivo »