News

Il genere Astrophytum

 

L'Astrophytum è un genere di pianta della famiglia delle cactacee descritto dal botanico francese Charles Antoine Lemaire  nel 1839. Il suo nome deriva dal greco astèr (stella) e phytòn (pianta) per la disposizione geometrica delle coste che dall'alto ricrdano appunto una stella. È originario di alcune zone calcaree semi-aride del Messico.

Gli Astrophytum hanno un fusto globuloso che con l'età tende a diventare cilindrico formato da tre a nove sezioni divise tra di loro da solchi più o meno profondi (costolature). I fiori sono gialli o giallo-rossi si sviluppano in primavera dalle areole presenti alla sommità del fusto.

L'epidermide grigio verde è caratterizzata da numerosi puntini bianchi in rilievo che si ritiene servano a favorire la mimetizzazione della piante negli ambienti rocciosi in cui sono normalmente inserite, allo scopo di ridurre la possibilità di distruzione da parte di animali fitofagi. 

Son piante molto interessanti e abbastanza semplici da coltivare che regalano grandi soddisfazioni per via della forme geometriche e delle belle fioriture. Alcune specie, come l'A. asterias sono più sensibili al marciume di altre ma in generale con una buona luminosita, un terriccio drenante per cactus e un riposo invernale sopra gli zero gradi cresce senza dificoltà

Molto diffusi e ricercati sono oggi le varie cultivar giapponesi d A. asterias cv. kabuto con puntini bianchi più o meno densi e la specie Digitostigma caput-medusae (testa di medusa) scoperta solo nel 2001.

 

Album fotografico Online >>

 

Fotolibro Astrophytum PDF >>

 

 


Ven 30 Settembre 2016 alle 7:49 | Autore: Sergio | Visite: 1555

« Precedente | Articolo 262 di 405 | Successivo »