Articolo

Pilosocereus palmeri

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Cactacee

Genere: Pilosocereus

Sinonimi: Cephalocereus Palmeri, Cephalophorus Palmeri,  Cereus Palmeri, Cereus victoriensis, Pilocereus Palmeri, Pilosocereus leucocephalus,  Pilosocereus Palmeri var. victoriensis

Origine: Messico (Querétaro, Tamaulipas e Veracruz). 

Habitat: In natura vive tra i 400 e i 1000 metri sul livello del mare in foreste tropicali decidue submontane.  

Nomi comuni: Woolly torcia, Old Man Cactus, Old Man of Mexico, Cabeza de viejo, Tuno, Organo, Pitayón, Cabeza blanca.

Descrizione: Pilosocereus palmeri è un cactus colonnare con uno stelo bluastro ricoperto di lana setosa spessa seta. Può raggiungere dai 2 ai 6metri di altezza. Gli steli hanno un diametro sino a 10cm, verdi da giovani e bluastri quando crescono. Ha da 7 a 9 coste arrotondatecon areole ricoperte da lunghi peli bianchi (sino a 6cm).

Ha spine gialle da giovane, poi brune, infine grigie con l'età. Le spine radiali sono 7 max 12cm molto sottili. Ha una o max due spina centrali lunghe 2-3 cm. 

L'area dove i fiori crescono è chiamata pseudo-cefalio, di solito è ben definita, è circoscritta lateralmente tra tre o quattro costole. 

I fiori sono tubolari a forma di campana, lungo 6-8 cm, color porpora brunastro, biancastro all'interno. I frutti maturi sono di forma sferica (4-6 cm di diametro), rossi, nudi con polpa rossa. Si sviluppano in poche settimane. 

 

Coltivazione: Pilosocereus palmeri cresce facilmente. E' un cactus vigoroso. Ama una posizione soleggiata. Richiede almeno 4 a 6 ore di luce diretta. In estate innaffiare regolarmente e rinvasare ogni due anni per garantire una crescita regolare. Usare terreno leggermente acido ma drenante  (aggiungere pomice, ebanite o perlite). Resiste a brevi gelate in inverno se lasciato asciutto.

Note: Non usare olio minerale che tende a rovinare la caratteristica colorazione blu.

 

Foto da Google immagini

2909686846_b70d3faec2_b.jpg 407ab081da0b2612d2daa7d2c568cf41.jpg

Articoli | 23-06-17 08:48 | Autore: Sergio | Visite: 2K

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

11-02-2016 Sedum palmeri

« Precedente | Articolo 376 di 642 | Successivo »