News

Eriosyce ceratistes

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia : Cactaceae 

Nome scientifico: Eriosyce ceratistes 

Origine :  Regione di Coquimbo, Cile

Habitat: crescono solo sulle montagne andine ad un'altitudine tra i 100 e i 2000 metri.

Sinonimi e varietà simili: Eriosyce aurata, Echinocactus auratus, Echinocactus sandillon, Eriosyce sandillon Remy,  Echinocactus ceratistes, Eriosyce ausseliana, Eriosyce algarrobensis, Eriosyce ihotzkyanae, Eriosyce lapampaensis.

Descrizione: cactus solitario con bella spinagione inizialmente globoso poi a forma di barile. Il fusto raggiunge i 50 cm di diametro ( ma di solito da 20 a 30 cm). Gli esemplari adulti hanno da 21 a 35 costole con areole grandi, distanti circa 3 cm tra loro. Ogni areola ha da 11 a 20 spine robuste a forma di corno di lunghezza intorno ai 2cm. Il colore delle spine va dal marron al nero. Le piante giovanio hanno 1 spina centrale e 8 radiali, ma il numero aumenta quando invecchiano.

I fiori sono campanulati di colore rosso fuoco lunghi 5cm, con un tubo floreale peloso bianco. Il fiore si apre per sole 3-4 ore ma ogni esemplare ne produce numerosi (max 50). I frutti hanno 4 cm di lunghezza.

Coltivazione: abbastanza semplice ma a crescita lenta. Coltivare in terriccio minerale drenante. Ha un apparato radicale delicato quindi fornire acqua regolarmente in estate senza ristagni e aspettando bene tra una irrigazione e l'altra. In inverno invece lasciare asciutto a temperature superiori a  -5°C. 

Propagazione: Raramente produce polloni quindi solitamente si propaga da seme

 

Foto da Google immagini

Eriosyce_ceratistes.jpg Eriosyce_ceratistes_fl.jpg

Dom 6 Agosto 2017 alle 14:11 | Autore: Sergio | Visite: 1276

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

02-07-2016 Eriosyce napina 

« Precedente | Articolo 299 di 435 | Successivo »