News

Perlite o Vermiculite?

Quali usare e perchè? Differenze e utilizzo.

Si fa spesso confusione parlando di perlite e vermiculite. Probabilmente perchè le società commerciali pubblicizzano entrambi i materiali per gli stessi usi e perché effettivamente si usano per scopi simili. Cervhiamo di fare un po' di chiarezza.

 

Perlite

La Perlite è un tipo di roccia vulcanica vetrosa, in pratica è magma che si raffreddato molto rapidamente. Si estrae in varie parti del mondo, in particolare in Grecia, negli Stati Uniti e in Cina. La perlite per il giardinaggio (agriperlite o perlite espansa o perlite orticola) viene lavorata schiacciandola e riscaldandola, in questo modo si espande fino a 20 volte le dimensioni originali. Durante questo processo la bassa percentuale d'acqua che è presente nella roccia evapora ammorbidendola e facendola diventa molto leggera e porosa. 

 

Vermiculite

La vermiculite è un tipo di minerale (a differenza della perlite che è una roccia cioè aggregati di due o più minerali) . Ha una struttura stratificata per cui il processo di riscaldamento la trasforma e lo espande in un materiale altamente poroso, che di solito è circa il 96% del suo volume originale. La vermiculite è molto leggera e ha un'alta capacità di trattenere l'acqua con un alta capacità di scambio cationico (CEC) cioè quella proprietà di "trattenere" i nutrienti, mantenendoli disponibili più a lungo.

 

Differenze

- La perlite è migliore della vermiculite per migliorare l'aerazione e quindi la permeabilità ed il drenaggio.  Utilizzandola per almeno 1/3 del mix totale consente all'acqua di defluire facilmente evitando ristagni.

- La vermiculite è più spugnosa ed ha una maggiore capacità di ritenzione idrica rispetto alla perlite (trattiene per più tempo l'acqua che evapora meno rapidamente della perlite). A causa della sua maggiore microporosità, la vermiculite è migliore se si desidera aumentare l'umidità.

- La vermiculite ha un'alta capacità di scambio cationico (CEC) mentre la perlite non ne ha quasi per niente. Infatti nelle coltivazioni idroponiche dove la perlite è utilizzata come unico componente di coltivazione è necessario fornire nutrimento regolarmente. La vermiculite invece è in grado di "conservare" i nutrienti per un periodo di tempo più lungo.

- Per la germinazione dei semi, dove è richiesta umidità costante, la vermiculite è l'ideale anche perchè la carenza di sostanze nutritive incoraggia i semi germinati a produrre radici più forti e più profonde. Per le semine si puo' anche usare solo vermiculite o combinarla con altri inerti (pomice, zeolite, lapillo ecc.).

- La perlite è però migliore per far radicare le talee a causa della sua elevata macroporosità. Le talee tendono a trarre beneficio se il terriccio è ben areato e ossigenato. In molti comunque consigliano una miscela di 50% perlite e 50%sabbia per avere un buon bilanciamento tra areazione e drenaggio.

- Entrambi hanno un pH neutro e quindi sono adatti all'uso con la maggior parte dei tipi di piante.

 

Maggiori info su: https://www.urbanturnip.org/vermiculite-or-perlite

 

 

vermiculite-vs-perlite.jpg

News | 13-01-2018 10:15 | Autore: Sergio | Visite: 2338

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

01-01-1970 Vermiculite

« Precedente | Articolo 418 di 590 | Successivo »