News

Crassula picturata

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia:  Crassulaceae

Sottofamiglia:  Crassuloideae 

Genere:  Crassula

Sinonimi: Crassula exilis subs. picturata, Crassula exilis subs. cooperi 

Origine: Originario del Sudafrica (Eastern Cape)

Descrizione: Crassula picturata è una pianta succulenta annuale o perenne con numerosi steli che formano ciuffi a partire da un fusto legnoso verticale. il fusto è corto, eretto, succulento raggiunge 2,5-5 cm di altezza, 4-6 mm di diametro. 

Ha rosette disposte a spirale e foglie opposte strette e acute, lunghe fino a 2,5 cm. La specie si distingue per le foglie verde pallido con macchie scure ciliate al margine, solo raramente carnose. I fiori si sviluppano su peduncoli alti sino a 15cm, sono piccoli (3mm), bianchi o rosa, e compaiono tra la fine dell'estate e il tardo autunno. I fiori hanno una fragranza simile al miele. 

Caratteristiche/differenze principali delle sottospecie affini tratte da llifle.com

Crassula exilis ( subsp exilis ) I peli sparsi sul peduncolo sono caratteristici di questa sottospecie. Distribuzione: parte ovest della catena vicino al fiume Orange.

Crassula exilis subs. cooperi : forma grandi cespugli, ha foglie più larghe, oblanceolate, meno carnose. Distribuzione: Graaff-Reinet e Aliwal North.

Crassula exilis subs. picturata ( subsp. cooperi ): ha foglie più larghe con macchie rosse, raramente carnose. Distribuzione: Graaff-Reinet e Aliwal North.

Crassula exilis subs. schmidtii: considerata una forma orticola di Crassula exilis ssp. cooperi ha piccoli fiori rosso carminio, foglie triangolari lunghe 2-4 cm. Distribuzione: Sud Africa.

Crassula exilis subs. sedifolia: questa sottospecie si distingue dalle altre due sottospecie dall'assenza di peli sul peduncolo. Distribuzione: Northern Cape e Namibia meridionale (parte occidentale della catena vicino al fiume Orange).

Crassula х justi-corderoyi : ( C. exilis x C. perfoliata ) è un ibrido simile a C. exilis ma con foglie più carnose e fiori rosa più luminosi. Ha di dimensioni, forma e colorazione variabili.

Coltivazione: Come tutte le crassule sono facili da coltivare. Tollera bene la sicità ma teme ristagni soprattutto con umidità dell'aria alta e temperature molto basse. Ha bisogno di luce intensa (sole filtrato non diretto) per mantenere un aspetto compatto. Per non rischiare marciumi garantire un mix di terreno drenante. Innaffia regolarmente durante la stagione di crescita ma lasciare asciugare tra un'annaffiatura e l'altra.  In inverno se asciutta tollera minime di circa 5°C, ma è resistente fino a -5°C per brevi periodi se è in terreno asciutto (temperatura letale in habitat da -6 a -10 ° C). 

Propagazione: possibile da seme ma più facilmente si riproduce per talea. Le talee radicano facilmente in primavera. È anche possibile piantare le foglie in un terreno sciolto e sabbioso mantenuto leggermente umido

 

Foto da Google immagini

Crassulaexilisssp_picturata-vi.jpg 16913090646_ca161b5571.jpg

Mar 30 Gennaio 2018 alle 14:38 | Autore: Sergio | Visite: 1486

Ti potrebbe interessare anche:

26-04-2019 Crassula pyramidalis

28-11-2018 Crassula muscosa

11-03-2018 Crassula Morgan's Beauty 

18-07-2016 Crassula capitella

18-06-2016 Crassula barbata

« Precedente | Articolo 329 di 431 | Successivo »