News

Ariocarpus retusus

La pianta della settimana. Scheda tecnica

 

Famiglia : Cactaceae 

Nome scientifico : Ariocarpus retusus

Genere: Ariocarpus 

Sinonimi : Anhalonium prismaticum, Mammillaria prismatica, Ariocarpus elongatus, Ariocarpus pulvilligeris, Isolonio areoloso

Nomi comuni inglesi: Living Rock, Seven Stars

Origine : È una specie ad ampia distribuzione e perciò molto variabile; abita la parte centro meridionale del deserto di Chihuahua, ad altezze tra 1300 e 2000 m s.l.m, si trova anche a Tamaulipas, Zacatecas e Nuevo Leon. La sottospecie trigonus (A. retusus ssp. trigonus) si trova invece ad altitudini inferiori (200 - 800 m) nella Sierra Madre orientale

Habitat : vive in pieno sole su colline calcaree e occasionalmente pianure di gesso. Per questo in coltivazione è corretto aggiungere calcio alla composta.

Descrizione: E' un bel cactus geofita solitario a crescita lenta con tubercoli leggermente sporgenti dal suolo. Ha una grossa radice tuberosa. Le rosette sono di un bel colore grigio, o blu-verde, appiattite, globose, leggermente arrotondate in alto, raggiungono 3-12 cm di altezza e 10-25 cm di diametro. Sulla punta dei tubercoli ha areole arrotondate di 1-5 mm di diametro. 

Dopo diversi anni, da noi verso ottobre, dall'apice lanoso produce bei fiori bianchi (rosa o più raramente magenta), diurni di 4-5 cm di diametro e 2 cm di lunghezza. 

 

L'Ariocarpus retusus è una specie estremamente variabile. La dimensione e la forma del tubercolo variano notevolmente. Le principali caratteristiche delle varianti più comuni sono: 

- A. retusus ssp. retusus: il più diffuso. Ha i fiori crema o bianchi

- A. retusus ssp. trigonus: un po 'meno diffuso con tubercoli lunghi e appuntiti il doppio della larghezza. I fiori sono di colore solitamente gialli (o bianco rosato)

- A. retusus v. furfuraceus: tubercoli a triangolo equilatero

 

Coltivazione: questa specie è a crescita lenta ma la coltivazione non richiede particolari cure. Ha bisogno di terreno ben drenante, leggermente calcareo (si usa aggiungere piccole parti di gesso) e vasi profondi per accogliere la grossa radice. Teme l'umidità abbinata al freddo. Garantire molte ore di luce anche diretta se abituati gradualmente. In primavera estate irrigare preferibilmente dal basso. In inverno lasciare asciutto in ambienti con bassa umidità resiste sino a -10°C.

Propagazione: Probabilmente è la specie più semplice del genere a crescere da seme, ma in genere impiegherà circa 6-10 anni per raggiungere la dimensione della fioritura, per questo spesso la si trova innestata. 

 

 

Altre foto dal web

Ariocarpus_retusus.jpg 7b5c68910bc48742afa4d51e213dd071.jpg

Ven 6 Aprile 2018 alle 8:07 | Autore: Sergio | Visite: 370

Ti potrebbe interessare anche:

14-01-2015 Ariocarpus

23-10-2014 Ariocarpus agavoides

« Precedente | Articolo 357 di 398 | Successivo »