News

Notocactus uebelmannianus

(Parodia werneri)

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Cactacee

Genere: Parodia (ex Notocactus)

Nome scientifico: Parodia werneri

Origine: è originario del Brasile nella zona del Rio Grande Do Sul 

Habitat: cresce in terreni pianeggianti rocciosi. È gravemente minacciato nel suo habitat naturale per le coltivazioni o dai pascoli. In natura la forma flaviflorus cioè a fiore giallo è più comune mentre in coltivazione è più apprezzata e coltivata la forma con fiore magenta.

 

Sinonimi: Notocactus uebelmannianus (spesso erroneamente scritto webelmannianus), Ritterocactus uebelmannianus.

 

Descrizione: è un bel cactus solitamente solitario con fusto verde lucido. E' di forma globosa leggermente appiattita all'apice e raggiunge 12 cm di altezza e 17 cm di diametro. Si contano da  12 a 16 costole piatte, rotonde con Areole rotonde, grandi, coperte da feltro bianco, ognuna con un solco poco profondo. Non ha spina centrale ma circa 6 spine radiali morbide disposte a ragno lunghe 10-30 mm con una rivolta verso il basso bianca a grigiastra. 

La fioritura è appariscente, i fiori hanno circa 5 cm di diametro, corti e imbutiformi, di un colore viola o magenta brillante, o giallo ( nella Parodia werneri f flaviflora). Fiorisce in tarda primavera quando la pianta raggiunge almeno i 7cm di diametro.

 

Coltivazione: è facile da coltivare, richiede terriccio ben drenante con ph leggermente acido (per questo è opportuno irrigare con acqua piovana o acqua di rete lasciata decantare per almeno 24 ore) e vasi capienti per accogliere l'apparato radicale abbastanza sviluppato. Dalla primavera all'autunno irrigare abbondantemente quando e solo se completamente asciutto. È soggetto a marcescenza quindi il vaso deve essere comunque ben dimensionato e con grandi buchi di drenaggio. In inverno mantenere asciutto o se le temperature sono miti bagnare solo una volta al mese per evitare la perdita delle radici. E' resistente al gelo se tenuto asciutto sino a -4 °C ma per brevi periodi.  Una posizione luminosa (favorisce la fioritura e la forma compatta), ma potrebbe bruciarsi o avere una crescita stentata se esposta alla luce solare diretta  in estate. Cresce meglio con la luce solare filtrata o sole diretto al primo mattino e ombra del pomeriggio. 

 

Riproduzione: da seme (germinazione tra 21 e 27 gradi °C)

 

 

Altre foto 

 

notocactus_webelmannianus.jpg Notocactus_uebelmannianus1.jpg

Sab 18 Agosto 2018 alle 9:49 | Autore: Sergio | Visite: 301

Ti potrebbe interessare anche:

24-09-2012 Notocactus Scopa (Parodia)

28-08-2016 Parodia warasii

20-06-2015 Notocactus haselbergii

26-09-2014 Notocactus - Fotolibro

29-09-2014 Il genere Notocactus

« Precedente | Articolo 386 di 407 | Successivo »