News

Xerosicyos danguyi

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Cucurbitacee

 

Genere: Xerosicyos

 

Etimologia: Il nome di questo genere deriva dal greco Xeròs, cioè “secco”, e sicyos, cioè “cetriolo”. Con i cetrioli e altri ortaggi condivide, infatti, la famiglia.

 

Origine: ovest e sud-ovest del Madagascar, Toliara. 

 

Altitudine: 0-1000 metri sul livello del mare. 

 

Habitat: Cresce vicino ad alberi che utilizza come supporto verticale, per arrampicarsi fino alla chioma per ricevere più luce.

 

Sinonimi: dollaro d'argento (Silver Dollar), cactus penny

 

Descrizione:  è una succulenta rampicante con steli sottili che si diramano dalla base. Condivide la famiglia con ortaggi quali cetrioli o zucchine, ma a loro differenza si è perfettamente adattato ai climi aridi. Ha particolari foglie verde-argento o blu-verde di forma rotonda.

Solo le piante cresciute da seme formano un caudice; le piante cresciute da talee non lo fanno. I rami lunhi sino a 5metri sono eretti o prostrati, snelli, cilindrici. Lo stelo principale cilindrico raggiungerà circa 50 cm di altezza prima che si ramifichi. Sullo stelo sono presenti le foglie semplici, succulente, quasi rotonde, lungo 3,5-5,5 e largo 2,5-5 cm, sono di un bel colore grigio-verde, verde-argento o blu-verde, glabre. Le foglie sono piatte sulla superficie superiore e convesse sulla superficie inferiore. Picciolo lungo 0,8-1,5 cm. Viticci: piccoli, biforcuti ramificati. 

I fiori giallo-verdastri sono noti per essere poco appariscenti (7mm), ma numerosi.   Le piante sono dioiche con fiori maschili e femminili su piante separate. Fiorisce a inizio primavera. I frutti misurano 2cm e sono di color giallo-marrone.

 

Coltivazione: facile da coltivare e resistente alla siccità. Ha bisogno di un sostegno su cui arrampicarsi altrimenti crescerà un po' disordinato. I suoi prolifici rami fogliari pendenti crescono bene in tutte le stagioni, con la crescita che viene arrestata durante l'inverno. Può essere coltivato in vasi appesi che permettono ai suoi rami di ricadere verso il basso. 

Si adatta alla maggior parte di terreno, basta garantire un buon drenaggio.

E suggerito rinvasare ogni due anni circa in primavera al fine di fornire terreno fresco. Dopo il rinvaso, non innaffiare per una settimana o più.

È estremamente resistente alla siccità ma dalla primavera all'autunno in estate, durante il periodo vegetativo, deve essere regolarmente annaffiato, lasciando sempre  asciugare completamente il substrato prima di irrigare nuovamente; in inverno, deve essere tenuto asciutto. Preferibilmente non irrigare nei giorni nuvolosi e umidi ma irrigare se è previsto bel tempo.

Garantirle una posizione luminosa, non sono piante nate per i raggi diretti del sole e si scottano facilmente sulla superficie delle foglie. Scegliere una posizione luminosa ma riparata. Ombra alta alle nostre latitudini è l'esposizione ideale.

In inverno resiste sino a temperature intorno ai 5°C.

 

Propagazione: Si può facilmente propagare per talea o seme in primavera. Le talee crescono facilmente una volta lasciate per qualche settimana in sabbione costantemente umido.

 

Altre foto da Google

Xerosicyos_danguyi1.jpg

Lun 3 Settembre 2018 alle 7:44 | Autore: Sergio | Visite: 53

« Precedente | Articolo 395 di 398 | Successivo »