News

Gymnocalycium pflanzii

La pianta della settimana. Scheda tecnica

 

Famiglia : Cactaceae 

 

Genere: Gymnocalycium

 

Nome scientifico:  Gymnocalycium pflanzii 

 

Etimologia: Il genere Gymnocalycium dal greco γυμνός gymnós nudo e da κάλυξ cályx calice: per il tubo del perianzio privo di spine, setole o peli. La specie prende il nome in onore del botanico tedesco Karl Pflanz (1872-1925) che raccolse briofite, funghi e spermatofite in Argentina e Bolivia;

 

Origine : sud-est della Bolivia, nord-ovest del Paraguay e nord dell'Argentina (province di Salta e Jujuy)

 

Habitat: cresce in zone rocciose soleggiate, su pendii o sotto cespugli spinosi. 

 

Sinonimi :  Gymnocalycium marquezii, Gymnocalycium milaresii, Gymnocalycium pflanzii var. milaresii, Gymnocalycium izozogsii, Gymnocalycium pflanzii var. izozogsii, Gymnocalycium chuquisacanum, Gymnocalycium comaparense, Gymnocalycium riograndense, Gymnocalycium pflanzii var. riograndense, Gymnocalycium lagunillasense, Gymnocalycium pflanzii var. lagunillasense, Echinocactus pflanzii, Gymnocalycium zegarrae, Gymnocalycium pflanzii var. zegarrae, Gymnocalycium pflanzii var. albipulpa F. ritter, Gymnocalycium pflanzii subsp. argentinense, Gymnocalycium pflanzii subsp. dorisiae.

 

Descrizione: solitario o lentamente accestito, con spine ripiegate all'indietro in modo distintivo.  Il fusto è globoso ma appiattito all'apice, di 10-15 (25) cm di diametro e raggiunge 10 cm di altezza.  L'epidermide ha un aspetto vellutato di color verde tendente al rosso se esposto al sole forte. L'apice è leggermente depresso e lanoso. 

Da adulto ha da 10 a 12 costole spesse, grandi, suddivise in tubercoli poligonali arrotondati separati da solchi ad arco. Le areole sono ovali 10x14 mm, con lana color crema-giallastra poi grigie-nerastre su quelle più vecchie alla base. Le spine sono robuste, molto rigide, piegate all'indietro, nerastre in punta e marron alla base (o comunque più scure in punta). Ha solitamente 6 spine radialilunghe fino a 25 mm e 1/2 spine centrali. I fiori spuntano vicino all'apice sono bianco crema o leggermente rosati con gola scura rosa o porpora. Polline giallo. I lfrutto è globoso di circa 2 cm di diametro, rosso quando maturo. L'interno è ricco di polpa appiccicosa contiene simi molto piccolo (0,6 x 0,4 mm) con buccia liscia. 

 

Le due sottospecie ufficialmente riconosciute sono:

- subsp. argentinense proveniente da Gonzales, Salta, Argentina. 

- subsp. dorisie proveniente da Tarija, in Bolivia.

 

Coltivazione: Gymnocalycium sono piante abbastanza facili da coltivare. Richiede un substrato relativamente ricco ben drenato (meglio leggermente acido). Fornire acqua regolarmente in estate (evitando comunque ristagni) e mantenere invece asciutto in inverno. Richiede esposizione molto luminosa ma evitare l'esposizione diretta ai raggi solari. Resistente fino a -5°C se asciutta e bassa umidità (fornire buona aerazione in inverno)

 

Propagazione : Semina in primavera.

 

 

Altre foto dal web

Gymnocalycium_pflanzii_pm.jpg

News | 06-02-2019 17:10 | Autore: Sergio | Visite: 424

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

25-05-2019 Gymnocalycium bruchii

24-03-2018 Gymnocalycium mihanovichii

02-12-2016 Gymnocalycium vatteri 

05-06-2016 Gymnocalycium saglionis

19-03-2015 Gymnocalycium damsii 

« Precedente | Articolo 522 di 572 | Successivo »