News

Mammillaria microhelia

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Cactacee

Genere: Mammillaria

Specie: microhelia

 

Etimologia: Il genere Mammillaria prende il nome dal greco mamílla dall'aspetto dei tubercoli a forma di capezzoli più o meno grandi presenti nelle specie di questo genere. Il genereviene dal greco. micros  - "piccolo"  ed helios  "sole" per via della somiglianza delle sue spine radiali con i raggi solari.

 

Origine: la M. microhelia si trova solo nella parte centrale dello stato di Queretaro, in Messico (area di 1.000 km²). Cresce ad altitudini da 2.000 a 2.600 metri sul livello del mare. 

Habitat: cresce tra rocce vulcaniche nella foresta di querce decidue semi-desertiche e submontane ma è ormai considerata a rischio di estinzione a causa del degrado dell'habitat (pascolo) e della raccolta illegale. Ad oggi si contano circa 500 individui in natura.

 

Sinonimia: Krainzia microhelia, Leptocladia microhelia, Neomammillaria microhelia 

 

Nomi comuni:  E' conosciuta col nome Biznaguita

 

Descrizione: La Mammillaria microhelia è un piccolo cactus inizialmente globoso poi  colonnare particolarmente attraente per la sua spinagione. Le sue spine sono disposte come i raggi del sole. 

Il fusto è verde , alto sino a 15cm ,e 6 cm di diametro. I tubercoli sono conici arrotondati apicalmente, senza lattice, nudi o leggermente lanosi. Ha da 1 a 4 spine centrali, raramente assenti. Sono robuste, aghiformi, diritte o curve, lunghe fino a circa 1 cm, di color bruno-rossastro, marrone o giallastro in contrasto con le spine radiali più chiare. Le spine radiali sono numerosi (da 30 a 50), dritte o leggermente ricurve, di colore da bianco a giallastro, lunghe 4-6 mm. 

Produce piccoli fiori a campana, lunghi 16 mm. I petali sono bianco-crema o verde-giallastro, più raramente rosa o violaceo. Stigmi verdi, corti. Frutti: verde pallido o rosa pallido. Semi: marron.

 

Coltivazione: Mammillaria microhelia cresce senza difficoltà su substrato standard per cactus con un buon drenaggio. E' una specie a crescita lentama fiorisce già dopo pochi anni. E' consigliabile rinvasarla ogni 2/3 anni ma usare vasi di piccole dimensioni. 

Durante la stagione vegetativa (da primavera all'inizio dell'autunno) faertilizzare una o due volte con fertilizzante ricco di potassio e fosforo ma povero di azoto.

Irrigare con attenzione, possibilmente solo dal basso senza bagnare il fusto solo quando il terreno è completamente asciutto al tatto, poiché questa specie che vive nella scogliera è molto incline al marciume radicale. Posizionare in luogo luminoso e areato, l'ideale sarebbe luce diretta le prime ore del mattino e leggera ombra nel resto della giornata. Non innaffiare in invernoe proteggere dal gelo. E' resistente a -5 ° C se asciutta.

 

Moltiplicazione: Semplice da semina.

 

 

Altre foto da Google Immagini

 

Mammillaria_microhelia1.jpg Mammillaria_microhelia2.jpg

Sab 18 Maggio 2019 alle 14:21 | Autore: Sergio | Visite: 87

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

22-09-2018 Mammillaria mazatlanensis

12-05-2018 Mammillaria candida

01-03-2018 Mammillaria gracilis

23-02-2018 Mammillaria thornberi

03-07-2017 Mammillaria duwei 

« Precedente | Articolo 425 di 431 | Successivo »