News

Gymnocalycium bruchii

La pianta della settimana. Scheda tecnica

 

Famiglia : Cactaceae

Nome scientifico : Gymnocalycium bruchii

 

Etimologia: Il nome del Genere Gymnocalycium deriva dal greco γυμνός gymnós nudo e da κάλυξ cályx calice: per il tubo del perianzio privo di spine, setole o peli. La specie bruchii deriva dal biologo Carlos Bruch (1869-1943).

 

Origine : Argentina. Endemico delle province di Córdoba e San Luis.

Sinonimia :  Frailea bruchii. Gymnocalycium lafaldense

 

Descrizione: Piccolo cactus globoso appiattito all'apice. Sin dai primi anni tende a formare gruppi.  I fusti sono di colore verde-blu, crescono fino a 4 cm di diametro (in coltivazione sino a 7/8cm), 6 cm di lunghezza. I cespi raggiungono sino a 15cm o più.

Ha una bella spinagione densa e le areole sono grandi di forma elittica. Le spine possono essere dritte o ricurve, biance o bianco crema. I fiori sono i classici dei Gymnocalycium: senza peli e imbutiformi. Sono larghi 6 cm e vanno dal bianco al rosato. Solitamente hanno una linea centrale rosa più scuro. I frutti maturi sono verdi. 

 

Coltivazione: La coltivazione è abbastanza semplice a patto di garantirgli un terreno sufficientemente drenante e leggermente acido. In estate ha bisogno di ombra leggera e abbondanti irrigazioni ma lascia asciugare bene prima di ribagnare. E' molto resistente al fredd, sino a -15°C asciutto.

 

Riproduzione: Si riprofuce bene staccando i fusti laterali e facendoli radicare in primavera.

 

 

Altre foto da Google

300px-Gymnocalycium_bruchii_pm.jpg

Sab 25 Maggio 2019 alle 8:28 | Autore: Sergio | Visite: 83

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

06-02-2019 Gymnocalycium pflanzii

24-03-2018 Gymnocalycium mihanovichii

02-12-2016 Gymnocalycium vatteri 

05-06-2016 Gymnocalycium saglionis

19-03-2015 Gymnocalycium damsii 

« Precedente | Articolo 426 di 431 | Successivo »