News

Luglio e Agosto: il letargo estivo!

Tecnica: cosa é l'estivazione?

Si legge spesso che dalla primavera all'autunno possiamo innaffiare le nostre grasse ogni volta che vogliamo a patto che la terra sia ben asciutta dalla precedente irrigazione. 

Questa regola generale può non essere sempre valida in particolare nei mesi più caldi: luglio e agosto. Questo luglio é stato uno dei più caldi di sempre e la tendenza é in generale che le estati saranno sempre più roventi. 

Per questo voglio scrivervi oggi di un fenomeno che molte piante (oltre ad altre specie animali) adottano nei periodi di caldo estremo: l'estivazione.

Si tratta di un vero e proprio letargo vegetativo in cui la pianta entra fermando completamente la crescita. In questo caso, un po' come succede in inverno non hanno bisogno di nulla. Perché é importante tenerne conto? Perche se innaffiamo (o ancor peggio fertilizziamo) nel momento in cui la pianta é in estivazione marcirá inesorabilmente, un po'  quello che succede quando innaffiamo in inverno.

Teoricamente tutti i generi di piante vanno in estivazione ma dobbiamo far attenzione particolarmente ai generi centro-sud-americani, in particolare Neoporteria, Copiapoa, Astrophytum, Lophophora ecc.

L'estivazione si verifica più facilmente per chi come me tiene le piante in serra. In questi ambienti in estate le temperature toccano i 50°C, l'aerazione e il ricircolo d'aria é scarsa rispetto alle piante coltivate all'aperto e quindi l'umiditá più alta. Ma a mio avviso le piante sembrano entrare a riposo estivo quando, la minima rimane molto alta vicina ai 30°C. 

Ovviamente come per tutte le cose esistono le vie di mezzo, alcune piante potrebbero non andare completamente in estivazione ma potrebbero soltanto rallentare la crescita, per questo motivo ritengo sia opportuno a luglio e agosto diminuire comunque la frequenza delle irrigazioni e comunque aumentare l'attenzione osservando la risposta delle nostre piante.

Anche la luce é un ulteriore fattore da prendere in considerazione: usare in estate degli ombreggianti troppo scuri che lasciano filtrare poco sole aumenta la possibilità che la pianta fermi la crescita ed entri in estivazione. Ho notato infatti che quest'anno, avendo usato delle reti più ombreggianti del solito per diminuire le temperature molte più piante hanno rallentato la crescita.

Capire quando la pianta é in estivazione non é semplice per questo vale ancor più la regola: nel dubbio non innaffiare. Al massimo se vogliamo prevenire animali come  ad esempio, il ragnetto rosso possiamo, nelle giornate ventose e comunque sempre la sera nebulizzare leggermente i fusti con acqua senza bagnare la terra.

Ovviamente l'osservazione continua e l'esperienza ci aiuterà a minimizzare le perdite.

 

 

Nella foto qui sotto un vecchio esemplare di Lophophora williamsii ormai persa per una sbagliata irrigazione mentre la pianta era in estivazione.

20190717_170544.jpg

Mer 17 Luglio 2019 alle 17:11 | Autore: Sergio | Visite: 125

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

06-08-2019 Euphorbia cv. Cocklebur 

23-07-2019 Disocactus flagelliformis

29-06-2019 Graptosedum 'Vera Higgins'

22-06-2019 Parodia leninghausii 

15-06-2019 Agave parryi

« Precedente | Articolo 434 di 439 | Successivo »