Articolo

Mammillaria backebergiana

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Cactaceae

Genere: Mammillaria

Specie: backebergiana

Etimologia: La specie prende il nome dal botanico tedesco Curt Backeberg

Origine: Messico centrale: Guerrero, Michoacan e Messico

Habitat: vive ad altitudini tra 1400 e 1900 metri sul livello del mare su scogliere insieme ad Agave brevifolia e Selaginella lepidophylla

Sinonimia: Mammillaria fertilis, Chilita fertilis, Neomammillaria fertilis , Mammillaria isotensis, Mammillaria ernestii.

Descrizione: La mammillaria backebergiana è un cactus che col tempo diventa colonnare con spine gialle o giallo-brunastre e fiori rosso violacei disposti attorno alla cima della pianta durante come molte Mammillaria. 

La Mammillaria backebergiana è molto dimile e geneticamente imparentata alla Mammillaria spinosissima ma ha un fusto più fine e allungato. Esiste una sottospecie abbastanza comune, la Mammillaria backebergiana subs. ernestii che ha un corpo verde più scuro ed una singola spina centrale solitamente più scura. Esistono anche ibridi a fiore bianco ma si tratta presumibilmente di cultivar create artificialmente per la commercializzazione.

I fusti sono solitari, inizialmente globoso poi cilindrico, alto sino 30 cm di diametro 5-6 cm, verde chiaro. E' possibile che senza supporto tenda a inclinarsi o crescere storto. Ha tubercoli breci e piramidali, con lattice, ascelle nude o con poche setole.

Ha da 1 sino a 3 spine centrali diritte, aghiformi, da marrone giallastro a marrone, lunghe 7-8 mm. e tra 8 e 12 spine radiali più chiare, bianco giallastro con punte marroni, che diventano scure con l'età, misurano sino a 10 mm di lunghezza.

Dalla primavera all'estate produce fiori disposti ad anello di un rosso violaceo. Misurano 18-20 mm di lunghezza e 10-13 mm di diametro. Gli stimmi sono verdi. Se impollinati forma frutti di color verde opaco all'apice e biancastro sotto, più rossastri con la maturazione.

 

Coltivazione: la Mammillaria backegeriana è facile da coltivare, ha una crescita abbastanza rapida fiorisce facilmente.

Ha bisogno di una posizione luminosa, annaffiare regolarmente dalla primavera all'autunno solo se completamente asciutta, non irrigare in inverno. In inverno se mantenuta asciutta è resistente fino a -5 ° C.

Utilizzare un vaso con ampi fori di drenaggio ed un buon terriccio che non rimanga umido a lungo (aggiungere sempre una buona parte di inerti). Se si vuole favorire la fioritura dopo le prime irrigazioni della stagione fertilizzare con concimi a basso contenuto di azoto.

Propagazione: semplice da semina o separando eventuali polloni laterali

 

 

Foto tratte da Google Immagini

caf02b72b8bd300e6031e0fa29cddbc1.jpg f4c20012c21db4ca2740061e24497f6f.jpg

Articoli | 13-05-20 07:25 | Autore: Sergio | Visite: 731

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

09-04-2020 Mammillaria polythele

16-10-2019 Mammillaria bertholdii

13-02-2009 Il genere Mammillaria

23-09-2019 Mammillaria humboldtii

18-05-2019 Mammillaria microhelia

« Precedente | Articolo 599 di 640 | Successivo »