Articolo

Peniocereus viperinus

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Cactaceae

Genere: Peniocereus. E' un genere di cactus rampicanti, che comprende circa 18 specie,  originario degli Stati Uniti sud- occidentali e in Messico. Sono caratterizzate da un grande tubero sotterraneo e dalla fioritura notturna.

Specie: viperinus

Etimologia:  Il nome del genere Peniocereus deriva dalla parola greca pene , che significa "filo", e dal latino cereus , che significa "cero". La specie invece deriva da vipera per il suo portamento strisciante.

Origine: Peniocereus viperinus è endemico del Messico ( Morelos, Oaxaca e Puebla).

Habitat: Vive in piccole sottopopolazioni isolate ad altitudini da 1.000 a 1.700 metri sul livello del mare. L osi trova in  foreste ma a causa della modifica del suo habitat è oramai sempre più difficile vederlo in natura.

Sinonimia: Cereus viperinus, Cullmannia viperina, Wilcoxia viperina

Descrizione: Peniocereus viperinus è un cactus perenne che ha le gemme in posizione sotterranea nella radice tuberosa. E' formato da numerosi rami sottili lunghi fino a 3 m. 

I fusti più vecchi sono esili e allungati, striscianti, ramificati, perdono le spine e diventano col tempo di colore grigio-verde, raggiongono sino i 2cm di diametro. I rami invece sono più fini (sino a 6mm di diametro) hanno da 6 a10 coste, poco pronunciate. Le areole sono  piccole e distanziate poci cm le une dalle altre.

Nelle areole si contano circa 8-12 spine, dal grigio scuro al nero: 3-4 centrali , lunghe fino a 6 mm e 8-9 radiali, più corte (4 mm).

In estate produce grandi fiori diurni, dal rosa brillante al rosso lunghi fino a 9 cm e 4 cm di diametro. I frutti sono allungati, rossi e sono spesso mangiati dagli uccelli.

Coltivazione: E' una pianta che cresce abbastanza velocemente se coltivata in un vaso abbastanza grande per accogliere la sua radice tuberosa. In inverno è meglio proteggerlo dal freddo anche se può resistere per brevi periodi fino a 0 ° C. E' imposrtante prevedere una spalliera o dei sostegni perchè i rami allungandosi tendono a ricadere in modo disordinato. Dalla primavera all'autunno annaffiare regolarmente quando completamente asciutto e ripararlo dalla luce solare diretta.

Propagazione: per talea

 

 

Peniocereus_viperinus.jpg 8b2e4ea013e526f3de4050ab32f55bc2.jpg

Articoli | 12-03-21 07:41 | Visite: 431

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

« Indietro | 674 di 710 | Avanti »