Articolo

Opuntia monacantha

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Cactaceae

Genere: Opuntia

Nome scientifico:  Opuntia monacantha (Willd.) Haw.

Etimologia: Opuntia deriva dal fatto che è originaria del paese degli Opunzi, antichi abitatori della Locride la cui capitale era Opunte, in greco Οποῦς Opoûs. La specie monacanthaderiva dal greco μόνος mónos solo, unico e da ἄκανθα ácantha spina: con una sola spina.

Nome comune: fico d'India monospina

Sinonimia: Opuntia vulgaris , Cactus monacanthos

Origine: È originario dell'Argentina , Brasile , Paraguay e Uruguay ed è naturalizzato in Australia e Sud Africa .

Habitat: In natura vive in foreste pianeggianti e nelle coste sabbiose ad altitudini comprese tra 0 e 200metri nella zona umida subtropicale o tropicale.

Descrizione: La specie fu formalmente descritta per la prima volta nel 1812 dal botanico Adrian Haworth in Synopsis Plantarum Succulentarum che gli diede il nome di Opuntia vulgaris.

E' oramai presente facilmente in commercio per via della forma mostruosa molto interessante.

In natura cresce in altezza fino a 2 m, in vaso difficilmente arriva a quelle altezze. Le pale (articoli) sono di un bel colore verde lucido, lunghe 10-30 cm  spine bianche con la punta più scura (solitamente bruna), le spine possono essere completamente assenti oppure non più di 2 per areola, lunghe 2 max 3.5 cm.

Fiorisce tra giugno e luglio con appariscenti fiori gialli di diametro da 6 a 10 cm. I Frutti sono  rosso-viola, obovoide, lunghi 5-7.5 cm. senza spine. Semi marroni, irregolarmente ellittici. di 3,5-4 x 3 mm.

In commercio è spesso presente anche nei supermercati la Opuntia monacantha f. monstruosa variegata, ha pale piccole e molto fini spesso variegate con parti chiare o giallastre (senza clorofilla).

Coltivazione: è semplice da coltivare anche se non so per quale motivo la forma mostruosa cresce con difficoltà. Ha bisogno di un terreno ben drenante ma consiglio un terreno più ricco rispetto ad altre cactacee e in estate ha bisogno di irrigazioni frequenti, ogni volta che la terra è completamente asciutta. In primavera dopo le prime bagnate fertilizzare con un concime a basso tenore di azoto. 

Malattie: puo' essere colpita da cocciniglia a scudetto, come al solito in questi casi è utile osservare spesso le piante per poter agire immediatamente. Consulta la sezione malattie e cure per approfondire

 

Foto tratte da Google immagini (nella seconda foto la forma mostruosa)

Opuntia_monacantha_(2).jpg Opuntia_monacantha_(3).jpg

Articoli | 06-10-20 15:14 | Autore: Sergio | Visite: 110

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

04-11-2017 Opuntia dillenii f. reticulata

10-04-2017 Opuntia papyracantha

12-04-2016 Opuntia microdasys

16-06-2018 Opuntia clavarioides (Puna)

« Precedente | Articolo 637 di 640 | Successivo »