Articolo

Richiesta consigli autunnali

La rubrica dei consigli

Giorgio, un nuovo amico di unsitodelcactus mi chiede: 
Buonasera, alcuni miei esemplari sono un po' disidratati, in particolare un ferocactus, un opuntia ed un astrophytum. A breve pensavo di portarli all'interno: è meglio lasciarli comunque asciutti o posso innaffiarli moderatamente? Grazie

 

Ciao Giorgio, tutti i generi da te menzionati, soprattutto l'Opuntia, sono generi abbastanza resistenti al freddo se mantenuti asciutti. A meno che tu non viva in zone con inverni particolarmenti rigidi il Ferocactus e l'Opuntia non avrebbero problemi a superare l'inverno all'esterno ovviamente al riparo dalla pioggia. 

Io vivo al sud Sardegna vicino alla costa e quei generi (a parte alcune specie più delicate) stanno tutto l'anno all'esterno. Paradossalmente io mi devo più preoccupare di proteggerli dal sole cocente estivo più che dal freddo! Qui solo pochi giorni l'anno, e nemmeno tutti gli anni, arriviamo a toccare i zero gradi.

Se vuoi stare più sereno comunque puoi ricoverarle all'interno, in una posizione molto luminosa (a sud) ma lontane da fonti di calore (caloriferi, camini, stufe ecc).

Secondo me, però la cosa migliore in questi casi è cercare di imitare la natura cercando di replicare le condizioni dell'habitat di questi generi. Nel loro habitat, semplificando, ricevono pioggie nei mesi estivi quando le temperature variano tra 30 e 20 gradi (stagione calda). In inverno (stagione fredda) i giorni di pioggia sono molto rari e le temperature minime medie si aggirano intorno ai 10 gradi (nonostante cio' alcuni giorni la minima può scendere anche a pochi gradi poco sopra lo zero).

Per questo il mio consiglio è di farle svernare in un luogo molto luminoso, non troppo umido, con minime intorno ai 10 gradi o anche meno e sospendendo le irrigazioni, entrerebbero comunque a riposo vegetativo, potrai anticipare le irrigazioni a marzo per farle risvegliare. Un pò d'acqua in inverno se il terreno che usi è molto minerale ed asciuga velocemente e se il meteo prevede delle belle giornate di sole non è reato fornirla. 

Per poche piante una buona soluzione potrebbero essere ad esempio le piccole serrette da balcone, con più ripiani, non offrono un grande effetto serra ma permettono di ricoverare le piante al riparo dalle intemperie. Nelle belle giornate è sempre bene aprire la copertura e far arieggiare perchè oltre alla luce è fondamentale il ricambio d'aria! 

Portarle invece al caldo anche in inverno e innaffiarle ininterrottamente per tutto l'anno rischia di confondere l'esperienza da loro maturata in secoli di evoluzione. E' una tecnica usata spesso nella grande distribuzione per velocizzare la crescita ma a mio modesto parere vengono fuori piante decisamente meno robuste.

L'inverno, o comunque l'alternanza delle stagioni, che é inscritta nel dna delle piante é necessaria per la regolazione del loro ciclo vegetativo oltre che per la stimolazione della fioritura della stagione successiva.

Perdona la digressione... spero comunque di aver motivato i miei suggerimenti senza averti confuso! Buona coltivazione. Continua a seguirmi!

Sergio

 

 

Anche tu hai qualche suggerimento o dubbio da chiedermi? Invia una mail a info@unsitodelcactus.it ti risponderò il prima possibile!

20201026_160828.jpg

Articoli | 26-10-20 16:11 | Autore: Sergio | Visite: 130

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

02-10-2010 Novità! APRE La rubrica dei consigli!

« Precedente | Articolo 642 di 653 | Successivo »