Articolo

Agave albopilosa

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Agavaceae

Genere: Agave

Specie: albopilosa

Etimologia: Agave dal greco ἀγαυός agauόs ammirabile per via dell'imponenza e della grandezza di alcune specie. Albopilosa invece deriva da albus bianco e da pílus pelo: con organi ricoperti di peluria bianca

Origine : Messico

Habitat: in natura vive nella catena montuosa di La Huasteca nella Sierra Madre Oriental (Messico nord-orientale) tra i 1000 e 1500 metri sul livello del mare.

Vivono solitarie in piccole feritoie tra le rocce calcaree insieme ad altre specie di piante grasse come Agave bracteosa , Agave lechuguilla , Agave striata , Agave victoriae-reginae , Dasylirion berlandieri , Yucca rostrata , Hesperaloe funifera , Hechtia texensis , Portulaca pilosa , Echinocereus reichenbachii , Mammillaria formosa e Mammillaria prolifera. 

 

Descrizione: Si tratta di una Agave nana con una particolarità che la rende unica: i ciuffi bianchi sugli apici delle foglie. Da lontano sembra un batuffolo di cotone all'estremità di ogni foglia. Non è ancora chiaro il perchè di questa evoluzione, in molti pensano che, come succede per la lanuggine di molte Mammillaria potrebbero fungere da condensatore per catturare l'umidità.

I fusti delle piante adulte sono compatti, sferici, alti fino a 40cm, possono avere sino a 100 foglie. Le foglie sono lineari o triangolari appuntite in cima, leggermente curvate verso l'alto, sono unghe 14-23 cm e larghe 7,5-12,5 mm. Il colore può variare da verde a giallo-verde.

Da giovane potrebbe essere confusa con Agave stricta perchè le punte hanno solo la spina marron in punta. Solo le piante adulte sviluppano, alla base della corta spina terminale, un piccolo ciuffo di fibre bianche. Questi ciuffi possono hanno un diametro di circa 1 o 2 cm al massimo.

Il fiore è quello caratteristico delle agavi, con stelo lungo circa un metro e infiorescenza composta da fiori campanulati, lunghi 2-2,5 cm, larghi 8-10 mm.

Coltivazione: Ha una crescita molto lenta, a tre anni hanno circa 10cm di diametro. Solo dopo diversi anni compariranno i caratteristici ciuffetti bianchi. Molti coltivatori dicono che per incoraggiare lo sviluppo dei ciuffi bisogna esporre al vento e alle intemperie le piante. 

Necessita di terreno ben drenato, molta luce soprattutto in inverno e ombra alta in estate per evitare ustioni. Alcuni consigliano l'aggiunta di calce nel terreno per simulare il terriccio calcareo dei luoghi di origine ma tollera bene terricci standard per cactus.

Dalla primavera all'autunno annaffiare abbondantemente ma solo se asciutta, in inverno lasciare completamente asciutta. E' resistente a brevi gelate.

Moltiplicazione: Per seme, difficilmente produce polloni.

 

Foto tratta da fhirt.org

a_albopilosa02.jpg

Articoli | 18-01-21 18:17 | Visite: 149

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

« Indietro | 663 di 680 | Avanti »