Articolo

Mammillaria guelzowiana 

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: cactaceae

Genere: Mammillaria

Specie: guelzowiana 

Etimologia: Mammillaria significa "composto da capezzoli", riferito ai tubercoli delle piante simili a mammelle, tipici di questo genere.  La specie guelzowiana rende omaggio al collezionista di cactus tedesco Robert Gülzow di Berlíno

Origine: Messico: Nazas a Durango e Mina de Navidad.

Habitat: In natura cresce su altopiani rocciosi vulcanici semi-desertici tra i 1000 e 1700 metri sul livello del mare. Nello stesso habitat convivono Thelocactus, Coryphantha, Echinofossulocactus ed Echinocereus. Purtroppo la popolazione attuale comprende meno di 500 esemplari ed è a rischio estinzione. 

Sinonimia: Bartschella guelzowiana, Krainzia guelzowiana, Phellosperma guelzowiana  

Descrizione: La Mammillaria guelzowiana è un piccolo cactus inizialmente globoso e solitario poi forma cespi coltivato per la sua straordinaria fioritura color magenta.

I fusti sono globosi, apicalmente depressi, con tubercoli conici e cilindrici, ascella nuda. Crescono fino 7 cm di altezza e 10 cm di diametro.

Ogni tubercolo ha da 1 a 6 spine centrali di cui una solitamente uncinata. Sono lunghe sino a 2,5cm e sono di colore marrone rossastro o più chiare. Le spine radiali sono da 60 a 80 e a differenza di quelle centrali sono bianche e lunghe fino a 1,5 cm.

I fiori sono grandi fino a 7cm, campanulati, di un bel colore vivace dal magenta al rosa brillante. Fiorisce in tarda primavera/ inizio estate.

I frutti sono di colore rosso pallido o bianco-giallastro con un diametro fino a 8 mm.

Coltivazione: Delle Mammillaria non è la più facile da coltivare perchè incline a marciume ma se coltivata in terriccio abbastanza drenante (minerale) cresce senza troppa difficoltà.

Dalla primavera all'estate posizionarla in luogo luminoso per fale mantenere una forma compatta ed una fitta spinagione. In estate meglio evitare il sole diretto, anche se gradisce alcune ore di luce diretta al mattino. Innaffiare solo se completamente asciutta, in inverno lasciare completamente a secco. E' opportuno ricoverarla in luogo luminoso e con minime di 5°C anche se tollera brevi gelate.

Riproduzione: principalmente da semina in primavera.

 

 

Foto tratte da Pinterest

mamm_guelzowiana2.JPG Mammillaria_guelzowiana_1.JPG

Articoli | 30-01-21 15:11 | Visite: 126

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

« Indietro | 668 di 680 | Avanti »