Articolo

Echinocereus viridiflorus

La pianta della settimana. Scheda tecnica 

Famiglia : Cactaceae

 

Nome scientifico:  Echinocereus viridiflorus

 

Origine :   Messico, dal New Mexico centrale e dal Texas Panhandle al South Dakota.

 

Habitat: vive in terreni desertici, praterie semidesertiche, praterie con erba corta, boschi di querce, su substrati ignei o novaculiti, alluvioni ghiaiose o limose, raramente su calcare; ad altitudini comprese tra 700 e 2700 m.

 

Etimologia : il nome del genere Echinocereus deriva greco ἐχῖνος echînos riccio, porcospino, riccio di mare e, per estensione, spinoso e da Cereus (vedi): per il portamento, con fusti e frutti molto spinosi. La specie viridiflorus deriva da viridis verde e da flos, floris fiore: che ha fiori verdognoli

 

 

Sinonimia e specie affini: Echinocereus chloranthus (Engelmann) Haage; E. chloranthus var. cylindricus (Engelmann) NP Taylor; E. chloranthus var. neocapillus D. Weniger; E. viridiflorus var. cylindricus (Engelmann) Rümpler; E. viridiflorus var. rhyolithensis W. Blume e Mich. Lange; E. russanthus D. Weniger

 

Descrizione: piccolo cactus con fiori verdi molto variabile per fiore e spinagione per via del fatto che i vari taxa si incrociano tra loro. Molto simile a E. Davisii ma più  grande e con diverso periodo di fioritura.

Il fusto é eretto, non ramificato, inizialmente globoso ma si allunga col tempo sino a 20-30cm. Ha tra 10 e 20 costole.

Ha spine radiali e centrali in numero molto variabile che possono essere rosse, gialle, bianche, violacee o bicolore, a volte con punte più scure. Il fiore è lungo fino a 3 centimetri, solitamente meno, ha tepali nei toni del giallo-verdastro, con strisce centrali rossastre più scure. I tepali sono sottili sulle punte. 

 

 

Coltivazione: Cactus facile da coltivare. Richiede esposizione in pieno sole. Acqua regolarmente da marzo ad ottobre. Usare un terriccio con un buon drenaggio e durante il riposo invernale lasciare completamente asciutto. Tollera bene basse temperature sino a -15°C ed è necessario per la produzione delle gemme fiorifere. 

 

Propagazione: da semina o da talea

Screenshot_20210502-060011_Chrome.jpg

Articoli | 02-05-21 05:58 | Visite: 559

Commenta prima degli altri!

« Indietro | 682 di 723 | Avanti »