Articolo

Euphorbia malata

La rubrica dei consigli

Nicoletta, una nuova amica di unsitodelcactus, scrive:

 

Buongiorno,

 

navigando su internet, abbiamo trovato questa mail per chiedere info per sapere come comportarci  per cercare di salvare il nostro cactus.

 

Queste sono le foto del  cactus, acquistato circa tre/quattro mesi fa, abbiamo dato acqua ogni 20 giorni circa, è sufficientemente esposto all’aria e alla luce perché è collocato sul pianerottolo esterno, ed è ancora nel suo vaso originale.

 

Che dobbiamo fare? Mi dispiacerebbe molto buttarlo….

 

 

 

Risposta:

 

Buongiorno Nicoletta, grazie di avermi scritto.

Ho visto le foto e purtroppo credo che dovrai intervenire presto tagliando il fusto nella parte sana per far radicare nuovamente.

Il colletto, ovvero la poŕzione di fusto appena sopra il livello del terreno é una delle parti più delicate essendo a contatto con l'umidità del terreno. La causa di questo marciume é solitamente un terriccio troppo ricco, poco drenante che rimane bagnato troppo a lungo. 

Oltre ad una esposizione luminosa ed areata é fondamentale usare terricci ad hoc ben drenanti, eliminare eventiali sottovasi ed innaffiare solo se la terra tutta é completamente asciutta (non solo in superficie). Per farlo si può infilare il dito o usare uno stecco, se esce pulito si può bagnare.

 

Sul sito trovi i migliori "ingredienti" (inerti) per preparare terricci più professionali ma quello standard indicato sopra é già un buon punto di partenza. Se vuoi approfondire leggi questo articolo:
Per poche piante credo però sia più semplice comprarlo già pronto.
 

Buona coltivazione

Screenshot_20210914-055258_Gmail.jpg Screenshot_20210914-055246_Gmail.jpg

Articoli | 14-09-21 05:54 | Visite: 98

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

« Indietro | 716 di 720 | Avanti »