Articolo

Mammillaria longimamma

La pianta della settimana. Leggi


Famiglia : Cactaceae ( Cactus Famiglia) 
Nome scientifico :   Mammillaria longimamma (1828)
Origine : Messico (Hidalgo, Querétaro tra 1000 e 2200m di altitudine)
Etimologia : Il nome della specie "longimamma" significa lunga mammella, e sta ad indicare la caratteristica più evidente della pianta, i suoi lunghi tubercoli. Esiste una varietà senza spine centrali chiamata M.longimamma var. uberiformis che in passato e stata considerata da alcuni autori una specie a sé stante.
Sinonimi :     Neomammillaria longimamma,     Cactus longimamma,    Dolichothele longimamma,    Uberiformis Dolichothele,     Mammillaria longimamma var. uberiformis,     Dolichothele longimamma ssp. uberiformis,    Cactus uberiformis,    Mammillaria uberiformis,    Neomammillaria uberiformis,    Cactus Alpinus,    Mammillaria alpina,    Mammillaria Laeta
Descrizione: In un primo momento solitario, ma tende a formare densi ammassi di 15 cm o più grandi. Con 10-30 (-50) rami.
Forma: sferica, verde, 3-6 (12 cm) cm di diametro, fino a 10 di altezza. Senza lattice .
Tubercoli: Molto lunghi, morbidi e flaccidi 12-25 × 5-8 mm. all'ascella è scarsamente lanoso
Spine: radiali: Circa 8 a 10 per 12 a 20 mm lungo bianco-giallastro o marrone.
Spine centrali: Solitamente 1 spina centrale, a 25 mm di lunghezza, non uncinato o curvo, simili a spine radiali. Nessuna spina centrale nella varietà uberiformis.
Fiori: molto grandi, 4-6 cm. lunghi, 4,5-6 cm con brillanti petali gialli in maggio-luglio. Stigmi giallo.
Frutto: liscio da giallastro al verde.
Radici: sono carnose e hanno bisogno di un adeguato contenitore in coltivazione.
Coltivazione: facile.  Mammillaria longimamma ha una radice a fittone abbastanza grande, e deve essere coltivata in un vaso profondo con un substrato minerale molto drenante. Irrigazioni regolari durante il periodo di vegetazione (primavera ed estate) favoriscono la crescita costante. Mantenere asciutto durante il riposo invernale.
Fertilizzare ogni 2 settimane con una soluzione diluita di fertilizzanti a base di potassio quando la pianta è in fioe. Hai bisogno di ombra leggera, quasi mai pieno sole.
Propagazione: Semi, per talea si tubercolo. I Tubercoli possono infatti essere lasciati ad asciugare un giorno o due e fatti radicare su terriccio sabbioso e costantemente umido

kaktus_mamillaria.jpg longimamma_flor.jpg 1752.jpeg Screenshot_20200706-134714_Gallery.jpg Screenshot_20200706-134656_Gallery.jpg

Articoli | 18-02-13 08:10 | Autore: Admin | Visite: 6K

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

13-05-2020 Mammillaria backebergiana

09-04-2020 Mammillaria polythele

16-10-2019 Mammillaria bertholdii

13-02-2009 Il genere Mammillaria

23-09-2019 Mammillaria humboldtii

« Precedente | Articolo 53 di 636 | Successivo »