Articolo

Echeveria 'Green Pearl'

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Crassulaceae

Genere: Echeveria 

Etimologia: Il nome del genere fu dato in onore del pittore messicano Atanasio Echeverria (XVIII sec.), artista, botanico e naturalista messicano famoso per i suoi dipinti di piante

Origine: Cultivar

Sinonimia: Mexican Hens & Chicks

Descrizione: è una bella cultivar derivante da 'Perle von Nurnberg' ma con una colorazione differente. La forma è la classica delle Echeverie, le foglie normalmente hanno un colore verde perlato ma le rosette assumeranno un colore rosato/rosso se coltivata in pieno sole.  I margini delle foglie presentano delicate tonalità rosate, molto chiare, che tendono ad accentuarsi sotto al sole o a basse temperature. Le foglie sono ricoperte da un rivestimento polveroso di cera naturale (pruina) che serve come protezione dal sole e per far scivolare l'acqua. I fiori sono poco attraenti di colore giallo-arancio.

Coltivazione: L'Echeveria ha bisogno della luce solare intensa per mantenere i suoi colori e la forma compatta della rosetta.  Sebbene siano abbastanza resistenti alla siccità, diventeranno più spettacolari con regolari annaffiature e concimazioni. Gli ibridi tendono ad essere meno tolleranti al gelo e all'ombra. Non sopravvivono a un forte gelo, per questo se c'è il rischio gelate meglio ricoverarle in casa su un davanzale soleggiato.

Come la maggior parte delle piante grasse, hanno bisogno di un ottimo drenaggio e di acqua poco frequente per prevenire la putrefazione. Scegli contenitori con fori di drenaggio non usare sottovasi in inverno. MEglio mischiare al terriccio materiale minerale dal 50% al 70%, puoi usare sabbia grossolana, pomice o perlite. In estate innaffiare  abbondantemente solo se asciutto possibilmente dal basso per capillarità senza bagnare le foglie in modo da non togliere o rovinare la pruina. 

Riproduzione: l' Echeveria può produrre nuovi offset o "polloni" attorno alla base della pianta madre. Questi possono essere lasciati a formare un cespo o possono essere rimossi e trapiantati. Inoltre, l' Echeveria può essere propagata da talee o foglie grandi, sane e mature.

Un modo curioso di moltiplicare questo genere è quello di far passare una lenza attorno al fusto a pochi cm dal colletto (laciare solo 3/4 foglie) e tirare forte per tagliare in modo netto. Dal fusto solitamente nascono altri 3/4 germogli.

 

 

Foto di melm_succulents (instagram)

EcheveriaGreenPearl.JPG

Articoli | 27-12-21 09:07 | Visite: 129

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

« Indietro | 729 di 736 | Avanti »