Articolo

Macchie su Echinopsis

La rubrica dei consigli

Giuseppe chiede aiuto scrivendomi una mail a info@unsitodelcactus.it e mi chiede:

 

Se possibile vorrei chiedere un consigli su due cactus  malati  allego due foto per cercare di trovare una soluzione il vostro sito e ottimo e ci trovo spesso consigli utili

Per i miei cactus e premetto che sono 5 anni che mi sono appassionato ai cactus   ma devo fare ancora tanta strada sulle malattie che fino ad ora non mi avevano creato grossi broblemi 

 

 

La mia risposta:

Ciao Giuseppe, grazie di avermi scritto e benvenuto!

Sono contento che il sito ti sia utile, ci metto molta passione e i complimenti non possono che farmi piacere.

Ho visto le foto del tuo album e direi che si tratta di eccesso di Azoto. Non so se fertilizzi, o se il terriccio usato è troppo ricco. Magari diminuisci le quantità di azoto e aumenta la quota minerale/inerte nella composta. L'eccesso di azoto gonfia la pianta in maniera troppo rapida rendendo l'epidermide molto sottile. Questo ha un doppio svantaggio, si spacca come nel tuo caso creando cicatrici e rende la pianta molto meno protetta ad attacchi di insetti e funghi. Devi considerare l'epidermide come il primo scudo/protezione della pianta. Piante ben coltivate normalmente sono più sane e meno inclini a malattie.

La crescita troppo rapida spacca l'epidermide. Soprattutto in primavera per limitare i danni sostituisco la bagnatura con una nebulizzata, quando non c'è il sole naturalmente. Questo ammorbidisce l'epidermide e permette alla pianta di reidratarsi gradualmente senza spaccarsi soprattutto dopo l'asciutta invernale. 

Non mi sembrano comunque macchie preoccupanti se non a livello estetico. Se vuoi prenderti il sicuro,  prima dell'autunno, proteggile nell'ultima irrigazione con un fungicida sistemico perchè in quelle cicatrici la pianta è più debole e potrebbero penetrare funghi e batteri.

 

Un caro saluto e buona coltivazione.

 

Nelle foto qua sotto le cicatrici delle piante di Giuseppe ed, solo a titolo esemplificativo una una Echinopsis coltivata all'aperto in maniera wild (molto simile all'aspetto in habitat). Le prime sono gonfie, rigogliose, con costole meno pronunciate/profonde.

gius_echinopsis.JPG giu_echinopsis2.JPG Echinopsis-eyriesii-extra-big-827-980.jpg

Articoli | 20-07-22 15:15 | Visite: 120

Commenta prima degli altri!

« Indietro | 760 di 765 | Avanti »