Articolo

Whitesloanea crassa

La pianta della settimana - Scheda tecnica

Nome scientifico: Whitesloanea crassa

Sinonimi: Caralluma crassa, Drakebrockmania crassa

Famiglia: Asclepiadoideae

Genere: Whitesloanea. Anche se inizialmente era considerata affine a Pseudolithos è stata inserita in un genere a sè. In alcuni testi vine invece descritta come affine ad altre succulente africane: Duvalia ed Huernia.

Origine: Somalia settentrionale (Africa)

Habitat: scoperta nelle montagne semidesertiche in una piccolissima area a Golis tra Burao e Berbera all'inizio del 1900. E' ormai molto rara, praticamente estinta in natura per via dei pascoli e della forte desertificazione. Non avendo ne spine ne lattice come le euphorbie sono infatti facile preda di animali.

Descrizione: Whitesloanea crassa è un piccola pianta molto particolare. Apparentemente ricorda il più comune Astrophytum myriostigma v. quadricostatum. Cresce compatta e solitaria con un fusto quadrangolare. La forma cubica e tozza la rende molto interessante anche se in coltivazione cresce più allungata e con un fusto più assottigliato.  Il fusto è di colore grigio marron, glabro, ceroso e cresce sino a circa 13 cm di lunghezza,  e 5 di larghezza. Gli spigoli sono leggermente dentati / tubercolati. Ha una radice fibrosa.
Fiori: le infiorescenze spuntano alla base del fusto a livello del suolo, da un breve peduncolo carnoso che cresce sino a 2cm. Ogni peduncolo ha diverse brattee da cui poi si aprono i fiori (sino a 20 ma solitamente 2/3). I fiori si aprono uno massimo due alla volta.  I fiori sono campanuliformi, appariscenti, lunghi e larghi circa 20mm. I petali triangolari sono rugosi di colore marrone punteggiati di giallo/crema  all'interno, bianco-verde all'esterno. Il tubo floreale è a forma di imbuto. 

Coltivazione: nonostante sia rara è relativamente facile da coltivare, ma ogni errore sarà fatale, se marcirà all'interno non ci sarà nulla che si potrà fare per salvarla perchè diventerà in poco tempo una poltiglia gelatinosa. Fornire molta luce (ma evitare sole diretto in estate) e una buona ventilazione. Cresce abbastanza facilmente e velocemente anche sulle proprie radici. In coltivazione cresce rapidamente, da giovane crescono sino a 4 centimetri in un anno e una pianta coltivata correttamente può fiorire in meno di 2 anni. Nel periodo di piena vegetazione ha bisogno di annaffiature regolari, soprattutto durante le giornate estive più calde.

In inverno ricoverarla in posizione luminosa e ventilata (no correnti fredde) a temperature mai inferiori a 10°C. Anche se resiste per brevi periodi a circa 5°C. Temperature più basse sono fatali. 

Propagazione: Da semina.

 

6386_900.jpg whitesloanea_crassa_fl.jpg

Articoli | 03-02-16 08:35 | Autore: Sergio | Visite: 4K

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

15-09-2020 Lithops divergens

02-09-2020 Thelocactus setispinus

22-08-2020 Pachyphytum oviferum

13-08-2020 Haworthia retusa

01-08-2020 Weingartia kargliana

« Precedente | Articolo 276 di 636 | Successivo »