Articolo

Torba di sfagno

Detta peat moss o Torba acida di sfagno, é un substrato apparentemente simile al terriccio di foglie (bosco) ma derivato dalla decomposizione di un muschio, per l'appunto lo sfagno (Sphagnum).

Ha delle caratteristiche apprezzate soprattutto dai coltivatori di piante carnivore ma può essere un un'utile alleato anche per i cactofili in particolare nelle semine per la sua capacità di sofficità e ritenzione idrica.

Esistono più tipi di torba di sfagno, in base al colore  troviamo torba bionda e bruna.

La bionda è la più acida, ha più materiale organico (fino al 97%) ed è la migliore per la preparazione di terricci. Mentre quella più scura, é più decomposta e risulta ideale per la semina e le talee.

Il suo ph é acido (solitamente intorno al 3.5) ed ha un basso tenore d'azoto ma é ricca di sostanza organica (90/95%) indispensabile per la crescita, é spesso miscelata nella preparazione di buoni terricci per dare più porosità al terreno.

Se usata pura prima di essere utilizzata deve essere lasciata in ammollo per diversi minuti in acqua, una volta che sarà ben bagnata trattiene a lungo l'umidità e l'idratazione cosa essenziale soprattutto nelle semine. Dopo alcuni anni tende a compattarsi e va sostituita.

Molti coltivatori in Asia usano pura torba per seminare in particolare il genere Gymnocalycium, proprio come detto per le sue caratteristiche di rimanere umida e sana a lungo (fattore indispensabile per le semine). Quest'anno la testerò su alcune semine! A breve pubblicherò i risultati.

 

 

torbasfagno.JPG

Inerti e Substrati | 02-02-21 07:20 | Visite: 489

Commenta prima degli altri!

Dalla stessa categoria leggi anche:

« Indietro | 667 di 697 | Avanti »