News

Monilaria pisiformis

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Aizoaceae

 

Genere: Monilaria 

 

Sinonimia: Monilaria pisiformis, Conophyllum pisiforme, Mesembryanthemum pisiforme,  Mitrophyllum pisiforme, Schwantesia pisiformis;

 

Origine: Sudafrica, Western Cape

 

Habitat: Cresce nelle regioni con piogge invernali su colline di quarzo e argilla in una area compresa in 30km2

 

Descrizione: è una pianta abbastanza rara, comunemente nota come " filo di perle".  Si tratta di una piccola succulenta con steli folti e sottili simile a una collana di perle. Ogni anno una piccola foglia a forma di goccia si aggiunge al gambo,  facile quindi contare quanti anni può avere una pianta. 

Il fusto cresce fino a 12 cm, è molto ramificato con rami corti, ogni singolo nodo è coperto da una guaina fogliare persistente. Le foglie sono accoppiate e di due tipi: la prima coppia forma una guaina che viene spinta dalle foglie secondarie che sono lunghe, cilindriche e servono per la fotosintesi e per l'immagazzinamento dell'acqua. Sono a forma di V e sono di un bel verde lucido o rossastre se esposte a luce forte. Possono essere lunghe 5-6 cm e 4 mm di diametro. Sulle foglie sono presenti centinaia di puntini bianchi simili a piccole perle scintillanti. Si tratta di celle di conservazione dell'acqua ricche di zuccheri, possono avere un diametro di ½ mm e possono trattenere l'umidità per settimane.

Il Fiore è Solitario, di 25-35 mm di diametro su un lungo pedicello. Petali gialli con margine bianco (anche bianco, arancione, salmone, rosso o porpora), sbiaditi alla base. Stami rossi ma spesso di colore diverso, anche se i petali sono bianchi puri. Stigmi 5-7. 

 

 

Coltivazione: è relativamente facile da coltivare. Queste piante crescono sotto la pioggia invernale e rallentano o fermano la vegetazione in estate. Da noi, la stagione di crescita nell'emisfero settentrionale (boreale) va da settembre a marzo. Acqua in minima parte in estate. Iniziare a innaffiare quando le nuove foglie lunghe e verdi appaiono alla estremità (in autunno) dopo il periodo di riposo estivo. Richiede un buon drenaggio. Gradisce posizione in ombra (evitare il sole diretto) e in estate deve essere tenuto in una zona ventilata. E' resistente sino a -2°C. Evitare di rinvasare frequentemente,  questa pianta può rimanere nello stesso vaso per diversi anni. 

 

Moltiplicazione:  Può essere riprodotta sia per talea che per semina

 

e9bf97e8d52d2e8b328ef553976bb821.jpg 390651_100221150957_Monilaria_moniliformis.jpg 41WKZHap5SL._SX355_.jpg

Lun 22 Ottobre 2018 alle 7:47 | Autore: Sergio | Visite: 87

Ti potrebbe interessare anche:

03-11-2018 Frailea magnifica

29-10-2018 Turbinicarpus jauernigii

12-11-2018 Euphorbia platyclada

13-10-2018 Euphorbia tirucalli

01-10-2018 Argyroderma pearsonii 

« Precedente | Articolo 402 di 405 | Successivo »