News

Neoraimondia herzogiana

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Cactaceae

Genere: Neoraimondia (Comprende due sole specie)

 

Neoraimondia : Il genere prende il nome  dall'esploratore, naturalista e scienziato peruviano nato in Italia, Antonio Raimondi.  La specie 

herzogiana è stato dato in onore del botanico Theodor Carl Julius Herzog .

 

Sininimia: Neocardenasia herzogiana

 

Origine: È endemico della Bolivia.

 

Habitat: La Neoraimondia herzogiana si trova in Bolivi ad un'altitudine di 600-1900 mslm . La specie cresce all'interno dell'Area Protetta di El Palmar . 

 

Descrizione:

È un arbusto succulento che cresce a forma di candelabro, raggiunge i 15 m di altezza, e un diametro da 15 a 20 centimetri. Il fusto dei rami nuovi è verde mentre i vecchi lignificano e sono di color grigio-marron. Ha 6-7 costole e le areole hanno da 3 a 5 spine centrali e da 7 a 10 spine radiali di 1-2 cm. I fiori sono bianchi o rosa 6 cm di diametro ma fiorisce solo da adulta. I frutti sono commestibili

 

Coltivazione: E' una pianta estremamente robusta e rustica adatta ad essere coltivata anche all'esterno e in piena terra. Richiede terriccio drenante o standard per cactus. Irrigazioni abbondanti e diradate in estate (comunque quanto il terreno è asciutto).  Esporre in pieno sole le piante già abituate, le piccole vanno ambiaentate gradualmente.

 

Curiosità: Neoraimondia è un ingrediente noto della bevanda inebriante "cimora" comune nelle Ande peruviane.

 

 

 

 Nelle foto una pianta giovane, una adulta, i fiori ed il frutto commestibile

Neoraimondia_herzogiana_fruit.jpg Neoraimondia_herzogiana_adulta.jpg Neoraimondia_herzogiana_piccola.jpg

Lun 10 Giugno 2019 alle 15:23 | Autore: Sergio | Visite: 92

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

06-08-2019 Euphorbia cv. Cocklebur 

23-07-2019 Disocactus flagelliformis

29-06-2019 Graptosedum 'Vera Higgins'

22-06-2019 Parodia leninghausii 

15-06-2019 Agave parryi

« Precedente | Articolo 427 di 439 | Successivo »