News

Echinocactus ingens

La pianta della settimana, leggi la scheda

Famiglia : Cactaceae

Nome scientifico : Echinocactus ingens 

Distribuzione :  diffuso dal nord-est al centro del Messico.

Nomi comuni : Biznaga Gigante, Biznaga Dolce; Giant Viznaga; grande barile (botte)

Sinonimi: Echinocactus platyacanthus, Echinocactus karwinskii, Echinocactus helophorus, Echinocactus visnaga, Echinocactus Palmeri, Echinocactus grandis, Echinocactus ingens f. aulocogonus, Echinocactus ingens f. helophorus, Echinocactus ingens f. saltillensis,Echinocactus ingens v edulis,Echinocactus ingens v grandis,Echinocactus ingens v irroratus Monville,Echinocactus ingens v subinermis ,Echinocactus ingens v visnaga, Echinocactus ingens v viznaga 

Descrizione: Si tratta di grande cactus a crescita lenta, generalmente solitario, in habitat cresce fino a 2,5 m di altezza e 1,5m di larghezza. Può vivere più di cento anni. Questo cactus è facilmente riconoscibile per le grandi dimensioni, è il più grande di tutti i cactus a botte. Fusto: globulare a forma cilindrica, leggermente appiattita all'apice, di colore grigio-blu ma vira al verde giallastro, spesso con venature rossastre. L'apice è coperto di lana gialla. Coste: 6-48, leggermente tubercolate, aumentano con l'età. Areole: a forma ellittica leggermente ricoperte di lana, negli esemplari più vecchiformano una linea continua verticale. Spine: radiali 6-8, centrali solo una. Tutte dritte, spesse e rigide, lunghe circa 2,5-3 cm, nere, marron o grigio con punte marroni. 

Fiori:  Diurni , tubolari, lunghi circa 2 cm, 3 cm di larghezza, giallo vivo. Stigmi di color rosso mattone, circa 8. Fioriscono solo gli esemplari maturi da fine primavera all'estate ma solo sui che ricevono pieno sole . spuntano dall'apice vegetativo a forma di sella, densamente coperto in lana bianca. 

Frutti: ovoidali lunghi 3 cm, coperti anchessi da lana, i semi sono grandi, nero lucido.

I giovani Echinocactus hanno un aspetto molto diverso dagli esemplari maturi. Hanno i tubercoli molto pronunciati.    

Gli esemplari più vecchi invece assumono una forma cilindrica (a botte/barrel)e in abitat dominano un paesaggio a causa delle loro grandi dimensioni. Tendono inoltre ad inclinarsi verso sud o sud-ovest in modo che le spine possona proteggere meglio il corpo della pianta dal torrido sole del deserto. Molti viaggiatori infatti utilizzavano la pianta come una bussola. 

Curiosità: queste piante vengono utilizzate per preparare una caramella tradizionale, il midollo viene bollito con zucchero per produrre un popolare dolce chiamato "dulce de biznaga" o "acitrón". Proprio questa usanza oggi minaccia la sopravvivenza di questa specie. 

Le popolazioni indigene del Messico utilizzavano in molti modi questo cactus, per esempio, la lana delle areole e dell'apice sono stati utilizzati come filo per tessitura.

Coltivazione: Facile, teme il gelo ma è resistente sino -4°C per brevi periodi; assicurare massimo drenaggio in modo da mantenere le piante asciutte il più possibile in inverno . Crescono meglio in terreno ben drenato e una posizione in pieno sole questo contribuirà a mantenere la lucentezza delle spine e la fioritura. Le piante giovani sono inclini alla cocciniglia e al ragnetto rosso . Propagare da seme perchè difficilmente pollona

 
7246436034_14e14bcf73_o.jpg PC110197.JPG

Ven 17 Gennaio 2014 alle 7:12 | Autore: Admin | Visite: 6179

Commenta prima degli altri!

Ti potrebbe interessare anche:

25-02-2014 Echinocactus grusonii 

10-10-2013 Echinocactus horizonthalonius

29-11-2012 Echinocactus texensis

« Precedente | Articolo 70 di 439 | Successivo »