Articolo

Trichocereus spachianus

La pianta della settimana. Scheda tecnica

Famiglia: Cactaceae

Genere: Echinopsis

Nome scientifico:  Echinopsis spachiana (Lem.) H.Friedrich & G.D.Rowley. 

Sinonimia: Echinopsis spachiana, Cereus spachianus, Echinocereus spachianus, Trichocereus spachianus, Echinopsis santiaguensis, Cereus santiaguensis, Trichocereus santiaguensis, Soehrensia spachiana

Etimologia: Fu il botanico francese Charles Antoine Lemaire a descrivere per primo la specie come Cereus spachianus nel 1839, gli diede questo nome in onore del suo connazionale Édouard Spach. L'esemplare tipo è stato raccolto in Argentina, anche se non è chiaro dove si trovi il paese. Alwin Berger creò il sottogenere Trichocereus nel 1905, incorporando questa specie poi fu Vincenzo Riccobono a elevare il Trichocereus allo status di genere nel 1909,  e quindi per molti anni fu conosciuto come Trichocereus spachianus . Il genere comprendeva un certo numero di cactus colonnari oggi è stato incluso in Echinopsis.

Nomi comuni: Golden Torch Cereus, Torch Cactus, White Torch Cactus, Cactus Torcia dorata

Origine:  Argentina occidentale, Bolivia, Cresce su pendii in aree semidesertiche sino a 2000 metri sul livello del mare

Descrizione: il Trichocereus è un cactus colonnare semplice che col tempo  ramifica alla base con rami ascendenti paralleli al fusto principale.
Ha un portamento eretto alto fino a circa 2 m, ma solitamente più piccolo, da 5 a 6 cm di diametro. Si contano da 10 a 15 costolature ottuse, arrotondate con Areole distanti circa 1 cm l'una dall'altra, grandi, ricoperte di lana gialla, che diventa bianca o grigia con l'età.
In ogni areola ha da 8 a 10 spine radiali, lunghe da 6 mm a 1 cm, larghe, rigide, affilate, da giallo ambra a marrone. Quelle centrali vanno da 1 a 3 e sono giallastre, lunghe 12 mm, più forti e più lunghe delle radiali; tutte le spine diventano poi grigie.
Fiorisce di notte, il suo fiore è bianco, lungo circa 20 cm e 15 cm di diametro, dura circa 24 ore.

Esistono diverse forme: 
- Echinopsis spachiana f. cristata con apice crestato
- Echinopsis spachiana f. variegata con parti più o meno prive di clorofilla
- Echinopsis spachiana f. mostruosa spesso in commercio innestata

 

Coltivazione: E' un cactus facile da coltivare, adatto ad essere coltivato in piena terra o in vaso. Per la sua robustezza è a volte usato anche come porta innesto. Deve pero' ricevere molta luce. Ha bisogno di un terriccio ben drenante e rinvasi frequenti per poter garantire una crescita più veloce. In posizione areata e asciutta può tollerare temperature molto basse per brevi periodi di tempo, sino a -5 ° C. Le piante in inverno devono essere asciutte.

Riproduzione: da talea di fusto o da seme.

 

Qui sotto una bella foto di un esemplare adulto in fiore tratta da trichocereus.net ed un altra della forma mostruosa molto ricercata tra gli appassionati.

Trichocereus_spachianus.jpg Trichocereus_spachianus_monster.jpg

Articoli | 15-02-24 13:58 | Visite: 187

Commenta prima degli altri!

« Indietro  | 876 di 906 | Avanti »